x

COCA e TRANS e passa la paura

Condividi

Ad un anno dallo scandalo Piero Marrazzo, il mondo della politica romana ripiomba nell’incubo COCA e TRANS.
A cascarci, questa volta, non un politico del centrosinistra ma un politico del CENTRODESTRA, un ex AN, uno che in campagna elettorale annunciava TELECAMERE IN STRADA CONTRO I PROSTITUTI, un cattolico FERVENTE, uno che si faceva fotografare sorridente con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, uno che sembrava credesse realmente al celebre motto “Dio, patria e famiglia”, uno SPOSATO e con due figli, uno dei fedelissimi di Alemanno, uno che ha sbroccato in piena notte dopo un festino a base di SESSO E COCA, urlando dalla terrazza AIUTO, MI STANNO INCASTRANDO, VOGLIONO FARMI FARE LA FINE DI MARRAZZO, perchè sicuro che lo stessero riprendendo con la webcam del pc.
Lui è Pier Paolo Zaccai, consigliere provinciale del Pdl.
Anche i CATTOFASCISTI pippano e vanno a trans.
Abbiamo scoperto l’acqua calda.

P.S. il nostro amatisssssimo Sindaco Alemanno ha annunciato che NON parteciperà al Gay Pride romano, perchè “è portatore di istanze, come il matrimonio tra gay, che non condivido”. Peccato che il Sindaco Alemanno non condivida UN CAZZO con il movimento glbtq. No ai matrimoni gay, no alle coppie di fatto, no ad una legge contro l’omofobia. Ci dica LUI cosa cazzo condivide. Così come l’ormai MITICO Comitato Roma Pride dovrebbe dirci cosa RIESCE a condividere con questo Sindaco fascista, formalmente invitato, come tutto il resto della politica nazionale, a sfilare domani pomeriggio per le vie della città, dopo aver annunciato settimane fa di NON volere i politici alla manifestazione. Quando si dice la coerenza. Domani alle 13 noce di cocco in spiaggia e passa la paura.

Autore

Articoli correlati