Sanremo 2010: senza Morgan, vero vincitore, è guerra Malika Ayane/Cristicchi

Condividi

Fuori il Trio Monnezza.
Cacciati a calci in culo ancor prima di salire sul palco, con tanto di fischi, Pupo, Emanuele Filiberto e il Tenore sono stati i primi eliminati dal Festival di Sanremo. Mai scelta fu più azzeccata, potremmo dire. Peccato che, a questo punto, ci piacerebbe sapere come siano finiti tra i big con quella cagata di pseudo canzone. Imbarazzanti.
Trio monnezza a parte, la serata ha regalato poche canzoni interessanti (almeno fino a quando ho ascoltato il tutto). Rivalutate Irene Grandi ad un secondo ascolto, la sua Cometa di Halley è Baustelle nell’anima, orecchiabile e alla fine niente male, e l’odiosa Ayane (non sopporto la sua voce, è più forte di me, ma cazzo… riascoltandola ha portato un canzonone), non mi ha fatto impazzire Noemi, ascoltata durante la mattinata, mi ha divertito quel geniaccio di Cristicchi ed estremamente deluso Mengoni. Lui e Scanu, super favoriti alla vigilia, hanno portati due pezzi di MERDA. Diciamocelo apertamente…
Non avesse fatto il patatrac alla vigilia, infine, possiamo dire che Morgan avrebbe trionfato a mani basse.
La sua La Sera è pura poesia.

Prossimo Articolo

Se scappi ti sposo…

Articolo Precedente

Lady Gaga trionfa ai Brit Awards

Autore

Articoli correlati