x

Siamo tutti in pericolo…

Condividi


Un Governo di destra e la Chiesa che si scannano.
Sta capitando l’incredibile in questo fine agosto italiano, con Berlusconi e il Vaticano arrivati clamorosamente ai ferri corti.
Dopo aver TACIUTO per mesi su un Premier MIGNOTTARO, Berlusconi ha infatti AVALLATO (è assurdo anche solo pensare il contrario) un articolo INFAMANTE de il SUO Il Giornale, diretto da una settimana dal suo fido Feltri, nei confronti del direttore dell’Avvenire, REO di aver colpito e affondato nelle settimane passate nei confronti del Premier stesso.
L’unica MOSCA BIANCA in casa Vaticano ad aver avuto le PALLE di esporsi.
Lui è Dino Boffo, diffamato a mezzo stampa da Feltri&Co, oltre ad esser stato bollato come OMOSESSUALE DICHIARATO, in un paese che, a quanto pare, vede la polizia SCHEDARE i gay.
Il pezzo BOMBA ha fatto saltare l’appuntamento tra la Perdonanza aquilana e Berlusconi, con le gerarchie ecclesiastiche che si sono letteralmente AVVENTATE sui colpevoli di cotanto attacco.
Tutto questo dopo gli affondi leghisti della settimana scorsa, con il Partito Democratico che guarda in silenzio, senza capire che QUESTO è il momento di AFFONDARE la lama.
Ma d’altronde ci abbiam fatto la bocca. Il Pd è questo, prendere o lasciare.
Uno TSUNAMI politico che è andato a rovinare i rapporti tra Berlusconi e la Chiesa, fino a pochi mesi fa a dir poco IDILLIACI.
Fino a pochi mesi fa, per l’appunto.
Ma come ricucire cotanto strappo istituzionale?
Facile, purtroppo.
Con l’inverno in arrivo prepariamoci infatti ad una serie di LEGGI AD ACCLESIASTICA PERSONAM di tutto rispetto.
Dalla Legge VERGOGNA sul testamento biologico, alla restrizione della famosa pillola abortiva, passando per gli insegnanti di religione e chissà quanti altri finanziamenti alle Università private.
Da sempre capace di RICATTI più o meno spudorati, la Chiesa italiana vede così davanti a sè un inverno ROSEO, fatto di affondi come il BURRO nel RICATTABILE Governo Berlusconi.
Il Papa, che con il Governo Prodi in carica non passava ORA senza dire la sua sui gay e sull’importanza della famiglia tradizionale, TACE da mesi, disinteressandosi totalmente dei fattacci PUBBLICI del Presidente del Consiglio.
In Parlamento DOVREBBE arrivare la tanto attesa legge CONTRO l’OMOFOBIA, che a questo punto dovrà passare per le forche caudine del CONSENSO Vaticano.
Dei Pacs/Dico/Cus neanche a parlarne, quella è pura fantascienza.
Berlusconi usa la MAZZA per intimorire gli avversari, i cittadini e tutti quelli che OSANO sfidarlo.
Oggi è toccato a Boffo, domani potrebbe toccare ad ognuno di noi.
Tenetelo bene a mente…

Autore

Articoli correlati