x

No alla Base Usa, parte il corteo!

Condividi

Ormai tutto è pronto. Dopo settimane di chiacchiere, di ogni tipo, domani ci sarà questo benedetto corteo contro l’allargamento della base Usa, a Vicenza.
Il sottoscritto è CONTRARIO a questo allargamento, soprattutto perchè è la città stessa a non volerlo. Qui si parla di una base di guerra, da dove partiranno a breve migliaia di soldati pronti ad andare nuovamente a sfidare i Talebani (Bush sembra che giochi a Risiko…pazzo bombarolo!) abitassi a Vicenza anche io mi farei girare le palle.
C’è un però. Il però è che il PERMESSO a questo allargamento NON è venuto da questo governo, bensì da quello che l’ha preceduto, quello presediuto da Silvio Berlusconi, che da buon cagnolino leccaculo piegato a 90°, con tanto di vasellina, ha subito detto “SI, CERTO” al suo amichetto Bush, vaccaro,omofobo,guerrafondaio,antiabortista, carnefice,torturatore, di fronte alla richiesta di allargamento. OVVIAMENTE, senza farlo sapere a nessuno!
Tanto che ce frega, avrà pensato Silvio, la patata bollente se la ritroveranno i comunisti tra le mani! E così è stato.
A questo punto è OVVIO che il Governo NON possa tornare indietro. Ha fatto delle promesse, non può rimangiarsele, anche se contrario ai contenuti delle promesse stesse.
Qui nasce così il PARADOSSO! Siamo CONTRARI all’allargamento della base Usa, ma NON possiamo negarla!
Purtroppo stiamo messi così…anche il sottoscritto NON tornerebbe indietro, anche se contrario. La politica estera è fondamentale, e rimangiarsi la parola data, come paese, sarebbe uno smacco della Madonna, soprattutto perchè l’intera opposizione, artefice della cosa, ci mangerebbe sopra per un anno!
La speranza è che in questo benedetto corteo non finiscano per USCIR FUORI i violenti, quei 100,200 deficienti, su 70.000 persone, che hanno in testa la sola idea di far casino.
La sensazione, forte, è che QUALCOSA ci sarà. Spero tanto di sbagliarmi. Spero tanto che sia davvero un corteo pacifista, e che da dopodomani non se ne parli più, se non in termini positivi.
Già mi vedo 8000 telecamere Mediaset pronte a filmare anche chi butta una cartaccia per terra, prepariamoci ad un sabato di passione e disinformazione…

Autore

Articoli correlati