Matthew Perry di Friends: ‘Ho speso 9 milioni di dollari per tornare sobrio, ero un tossicodipendente’

Condividi

In un’intervista per pubblicizzare la sua autobiografia, Matthew Perry, storico Chandler Bing di Friends, ha rivelato di aver speso circa 9 milioni di dollari in cure specifiche per ritrovare la strada della sobrietà. L’attore è finito in coma ed è quasi morto per abuso di droghe nel 2018.

“Probabilmente ho speso circa 9 milioni di dollari per cercare di tornare sobrio”, ha detto Perry al New York Times. “Sono andato da otto medici contemporaneamente”.
L’attore ha anche rivelato di aver abusato di sostanze come Vicodin, Xanax e OxyContin: “Quando sei un tossicodipendente, è tutta matematica. Vado in questo posto e devo prenderne tre. E poi andrò in questo posto e ne prenderò cinque perché starò lì più a lungo. È estenuante, ma devi farlo o ti ammali davvero, davvero”. “Non lo facevo per sballarmi o per sentirmi bene. Di certo non ero un festaiolo. Volevo solo sedermi sul mio divano, con cinque Vicodin e guardare un film. Quello era il paradiso per me”.
In precedenza, Perry aveva confessato a People di aver subito una perforazione gastrointestinale dopo che il suo colon era esploso a causa di un uso eccessivo di oppioidi. In coma per due settimane, l’attore è sopravvissuto grazie ad un polmone artificiale.
“I medici mi avevabo detto che avevo il 2% di possibilità di sopravvivere. Sono stato messo su una cosa chiamata ECMO, che ti fa respirare attraverso il cuore e i polmoni. Nessuno sopravvive a questo”.

Dopo 14 interventi chirurgici allo stomaco, Perry è ora in buona salute.

Autore

Articoli correlati