And Just Like That, Sarah Jessica Parker commenta la “non” presenza di Samantha e il possibile ritorno di Aiden

Condividi

Ospite di Andy Cohen, Sarah Jessica Parker è tornata a parlare di And Just Like That, sequel/revival di Sex and the City appena andato in onda su HBO Max.
Il conduttore si è congratulato con l’attrice per come sia stata gestita l’assenza di Kim Cattrall, rifiutatasi di tornare sul set (attualmente sta girando il reboot di Queer as Folk).
Ma Sarah ha dato il merito della trovata degli sms a distanza New York / Londtra tra Carrie e Samantha allo showrunner Michael Patrick King e agli altri sceneggiatori.

“Samantha non è andata via. L’attrice che l’ha interpretata non interpreta più quel personaggio, ma le persone spariscono dalla tua vita anche quando non vuoi che lo facciano. Nel tipico stile di Michael Patrick, credo che abbia gestito il tutto con grazia, dignità e rispetto, amore e affetto per quel personaggio. Ha preso ad esempio molte amicizie, che si sfaldano ma che lottano per rimanere in contatto, perché separarsi è troppo doloroso”.

Cohen ha poi fatto la domanda delle domande, ovvero per quale stracazzo di motivo Carrie Bradshaw non chiami  immediatamente un’ambulanza quando vede l’amato mr. Big in terra, nel pieno di un infarto. “Naturalmente ha chiamato l’ambulanza”, ha risposto Parker, ridendo. “Non hai visto le persone dietro di lui che spostavano il corpo?”. “Capisco che fosse un’aspettativa comprensibile e logica”, ha continuato Sarah Jessica. “È un’animazione sospesa, quel momento in cui tutto si ferma, senza impedirti di prenderti cura di qualcuno, nel modo che vorresti e ti aspetteresti dal tuo partner, o marito o moglie”. “A un certo punto ha trovato il telefono, esaminiamo la scena rapidamente insieme. In quel momento preciso ha cercato di rianimarlo, poi è tornata in sé. Dirò dopo circa due o tre secondi, e poi ovviamente ha chiamato il 911 e ha ottenuto tutto l’aiuto di cui aveva bisogno da veri professionisti”.

Cohen ha poi chiesto all’attrice se la sottotrama dedicata alla new entry Che Diaz (personaggio interpretato da Sara Ramirez) fosse davvero divertente. Parker, a dir poco sorprendentemente, ha confessato di non averla vista. “Vi confesso una cosa. Non ho ancora visto gli episodi 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10. È un problema mio”.

Per un’eventuale stagione 2, Parker ha lanciato un amo a quei fan che vorrebbero rivedere sul set Aiden Shaw (interpretato da John Corbett). “Penso che ci starebbe bene… Voglio dire, sì, è tutto possibile. Tutto è possibile”.

Autore

Articoli correlati