Amy Winehouse era “confusa” sulla sua sessualità, la rivelazione dell’ex presunta amante Catriona Gourlay – VIDEO

Condividi

Un nuovo documentario sulla vita di Amy Winehouse fa luce su una presunta relazione omosessuale che la cantante avrebbe avuto in giovane età.
Reclaiming Amy – che andrà in onda su BBC Two il 23 luglio in concomitanza con il decimo anniversario della sua morte – vede in prima linea molti dei suoi amici intimi, prima che Winehouse diventasse la cantante soul di fama mondiale di cui tutti ci siamo innamorati.
Nel doc, Catriona Gourlay racconta di una relazione intima che avrebbe avuto con Amy, e di come questa relazione avrebbe lasciato la Winehouse “confusa” sulla sua sessualità.

“Il nostro rapporto era così unico, indefinito. Ci volevamo molto bene”, dice Catriona. “Ciò che ne ho tratto, conoscendola, è che era confusa. Quando hai qualcosa che è così indefinito da anni, è difficile da capire. Scriveva appunti mentre dormivo, dicendo: ‘Sei la ragazza più bella che abbia mai visto. E come puoi sembrare così bella, sia da addormentata che da sveglia?’.

Catriona ha ricordato anche una vecchia intervista di Amy, in cui disse: “Non sono lesbica finché non bevo tre sambuche“.
Il gruppo di amici di Amy era a conoscenza della sua relazione con Catriona. Un’altra delle sue amiche ha specificato: “Era solo una cosa divertente… Cat e Amy hanno dormito insieme, ridevamo tutti e basta”.

Amy Winehouse è stata sposata con Blake Fielder-Civil dal 2007 al 2009 e in seguito ha frequentato il regista Reg Traviss, poco prima della sua morte, avvenuta all’età di 27 anni il 23 luglio 2011.
L’album Back To Black è considerato ancora oggi uno dei più grandi dischi britannici di tutti i tempi, e ha venduto oltre 16 milioni di copie in tutto il mondo.

Autore

Articoli correlati