x

Kate Winslet ricorda i commenti “orribili” sul suo peso durante l’era del Titanic: “Scioccata dalla crudeltà dei tabloid”

Condividi

Oggi mamma di 3 bimbi, attrice premio Oscar e fantastica 45enne, nel 1997 Kate Winslet dovette sopportare la travolgente celebrità arrivata dal niente grazie a Titanic di James Cameron.
All’epoca non si parlava d’altro, con la stampa scandalistica concentrata spesso e volentieri sul suo peso. “Se avesse perso anche solo un paio di chili, Leo sarebbe riuscito a restare sulla zattera”, disse un tempo Joan Rivers. Commenti che oggi, passati quasi 25 anni, Kate ha ricordato con dolore dalle pagine del The Guardian.

“Quelle continue osservazioni sul mio peso hanno danneggiato la fiducia in me stessa e hanno anche alterato la mia idea di bellezza. Mi sono sentita molto sola e ricordo di aver pensato che quello che stavo vivendo era orribile, e che volevo che passasse in fretta. Di sicuro è passato, ma credo mi abbia fatto capire che probabilmente all’epoca non ero pronta per la celebrità”.
“Avevo 20 anni e la gente parlava solo del mio peso, mi chiedevano di commentare il mio fisico. Mi hanno appiccicato l’etichetta di donna schietta e coraggiosa, ma stavo solo difendendo me stessa.
Era quasi ridicolo quanto scioccanti, critici, quanto fossero crudeli i giornalisti scandalistici. Stavo ancora cercando di capire chi diavolo fossi! Commentavano la mia taglia, stimavano quanto pesassi, pubblicavano la presunta dieta che stavo seguendo. È stato critico e orribile e così sconvolgente da leggere“.

Autore

Articoli correlati