GF Vip 5, Brosio concorrente insieme a Zorzi e Grimaldi in pieno DDL Zan – e la polemica omotransfobica è servita?

Condividi

Secondo quanto riportato da TrashItaliano, Paolo Brosio sarà uno dei concorrenti del prossimo Grande Fratello Vip, pronto a partire a settembre su Canale 5.
Folgorato dalla Madonna, Brosio si è spesso lasciato andare negli ultimi anni  a show di dubbio gusto in tv, puntualmente su Mediaset. “Per me il matrimonio è uno solo, quello tra un uomo e una donna. Lo dico io e lo dico quanto mi pare: è una legge di Dio. Quel che manca qua dentro è il rispetto delle opinioni altrui“, disse a Domenica Live nel 2017.
Ora Brosio sarà h24 ripreso dalle telecamere di Canale 5 chiuso in casa con Francesco Oppini, figlio di Alba Parietti, Stefania Orlando, Enock Barwuah, fratello di Balotelli, Patrizia De Blanck, Tommaso Zorzi ed Eva Grimaldi.
Almeno rumor alla mano. Ora, proviamo a fare un giochino, ovvero ad anticipare il futuro.
Tra settembre e ottobre il DDL Zan approderà alla Camera dei Deputati, dove dovrà battagliare prima di sbarcare al Senato.
Su Canale 5, invece, Brosio potrebbe ritrovarsi a battagliare con Zorzi e Grimaldi, ‘quote’ LGBT del reality Mediaset, dando così via ad un dibattito tv su omogenitorialità e quant’altro.
Insomma, la polemica omotransfobica è servita su un piatto d’argento, andando ad alimentare il resto della ciurma Mediaset, vedi Pomeriggio 5, Domenica 5 e Live Non è la D’Urso. E il palinsesto autunno/inverno è servito.

Autore

Articoli correlati