Gaston, Luke Evans parla della serie Disney+ tratta da La Bella e la Bestia: “Avrà musiche originali Alan Menken”

Condividi

Sul set de La bella e la bestia Josh e io ridevamo continuamente, rispettavamo il talento reciproco e ci divertivamo. Anche allora avevamo parlato di cosa avremmo potuto fare successivamente e volevamo trovare un altro progetto. Abbiamo cercato negli ultimi anni progetti e sceneggiature, idee. In un luogo remoto della nostra mente abbiamo sicuramente pensato di rivisitare Gaston e Le Tont in una storia diversa, ovviamente. Quindi quando l’idea è stata davvero realizzata e ci siamo imbattuti in alcuni sceneggiatori incredibili, e Josh, in particolare, ha avuto un’idea incredibile, una volta nata è volata da sola. E quando abbiamo presentato l’idea a Disney +, ne sono rimasti molto entusiasti. Ora, siamo in pieno sviluppo. Il secondo e il terzo episodio sono stati scritti e abbiamo ascoltato parte della musica di Alan Menken. Siamo così onorati di averlo a bordo per scrivere la musica, che rende il tutto straordinario anche solo per questo. Siamo fortunati ad avere questo talentuoso gruppo di persone per creare una storia su due personaggi molto amati e odiati. Ci sono molte domande, da dove inizieremo? Cosa diremo? Chi sono queste persone? Quando le ritroveremo dove si troveranno? Sarà un’esperienza davvero divertente. Io e Josh vibriamo letteralmente di eccitazione nel girare questa serie. Nessun essere umano ha un solo strato. Ci sono molti, molti capitoli nelle nostre vite e tutti ci danno indicazioni su chi siamo. È molto intrigante, scoprire chi potrebbero essere state queste persone, come sono diventate chi sono”.

Così quel bono di Luke Evans, intervistato da Collider, ha confermato l’arrivo di una serie Disney + tratta dal live-action La Bella e la Bestia.
Una serie tutta centrata su Gaston, belloccio villain del cartoon prima e del film con Emma Watson poi, e sul suo fidato ‘scudiero’ Le Tont, interpretato da Josh Gad e nella pellicola omosessuale dichiarato, con tanto di ballo gay nel finale.
Sottotrama che mi auguro verrà sviluppata, e non abbandonata a sè stessa, anche nella serie tv.

 

Autore

Articoli correlati