Ellen DeGeneres si sente in ‘prigione’ nella sua villa da 27 milioni di dollari – è polemica

Condividi

Sono mesi, oramai, che Ellen DeGeneres colleziona gaffe su gaffe.
Fino a pochi anni fa semplicemente intoccabile e venerata, Ellen è più volte scivolata in dichiarazioni e atteggiamenti discutibili, nel corso degli ultimi 12 mesi, con diversi ex assistenti che l’hanno dipinta come un mostro, arrogante, incattivita, insopportabile.
Nel dubbio la DeGeneres è tornata in onda direttamente da casa sua, con il suo show, palesando sofferenza per questo isolamento forzato.
Ellen ha detto di sentirsi ‘in prigione’ nella sua abitazione.
E qui è scoppiata la polemica.
Questo perché la DeGeneres vive in una villa faraonica da 27 milioni di dollari, a Beverly Hills e non a Guantanamo.
Ha cinque camere da letto e 12 bagni, per dirne una, oltre alla palestra personale, la piscina, la sala cinema, e un fantastico giardino con tanto di palme.
Quella che doveva essere solo una battuta (“è come essere in prigione, indosso gli stessi vestiti da dieci giorni e qui sono tutti gay”) si è tramutata in un boomerang, tanto da costringere Ellen a cancellare quella battuta dal video della puntata, poi caricata on line.
Come se non fosse mai stata fatta. Per la DeGeneres il 2020 si sta trasformando in un campo minato, tra chi l’ha definita ‘la persona più cattiva che abbia mai conosciuto’ e chi, come la YouTuber Nikkie Tutorials, una semplice cafona. A detta di quest’ultima, quando l’ha invitata al The Ellen Show DeGeneres non l’avrebbe neanche salutata a telecamere spente.

Autore

Articoli correlati