x

Luke Evans, ecco perché ha realizzato la cover di “If I Could Turn Back Time” di CHER

Condividi

“Ho 40 anni. Ho avuto molte esperienze, relazioni, innamoramenti che non hanno funzionato. Credo che If I Could Turn Back Time riguardi davvero il rimpianto. Non puoi tornare indietro nel tempo. Puoi solo guardare avanti. La canzone dice ‘Se potessi, cosa farei di diverso?’ … In realtà quando ascolti la canzone, quando Cher canta, entri in quella voce, non ascolti molto il testo, ma è una canzone davvero triste, bella e con un testo davvero potente”.

Così Luke Evans, attualmente nei cinema d’America con Midway, ha motivato la scelta di cantare “If I Could Turn Back Time” di CHER nel suo primo disco, At Last, in uscita il 22 novembre.
Un album di cover in cui il divo, gay dichiarato, canta tra le altre cose “With Or Without You” degli U2, “Show Me Heaven” di Maria McKee, “At Last” di Etta James e “First Time Ever I Saw Your Face” di Roberta Flack.
Evans, molti non lo sanno, è stato un Testimone di Geova fino ai 16 anni, quando ha abbandonato la religione. In Midway, a fine novembre nei cinema d’Italia, Luke interpreta un Ufficiale pilota della Marina degli Stati Uniti durante la celebre battaglia che decise le sorti della 2° Guerra Mondiale. Ed è subito  cross-over impossibile con il video ufficiale di “If I Could Turn Back Time”.

Autore

Articoli correlati