Live – Non è la D’Urso, ritorno flop: 11% di share e appena 1 milione e mezzo di telespettatori

Condividi

Un ritorno CHOC.
La prima puntata della seconda edizione di Live – Non è la D’Urso ha fatto registrare il peggior ascolto dello show, da quando è nato.
1.555.000 telespettatori, pari all’11.08% di share.
Sotto la presunta richiesta media della rete del 12% (a cui nessuno ha mai creduto).
Ripartire con il caso PratiGate dopo 2 mesi e mezzo di vacanza è stata un’autentica follia.
Tre ore di programma a riparlare delle stesse cose, con le stesse persone, gli stessi opinionisti, le stesse clip.
Nel mezzo un Mickey Rourke imbarazzante. Non fosse finito all’1 e 30 di notte, come al suo solito, lo share sarebbe sceso sotto il 10%. La scelta azzardata della domenica sera, rispetto al mercoledì di un tempo (ma ora Canale 5 ha ritrovato la Champions League), potrebbe tramutarsi presto in boomerang. Anche perché è in arrivo persino Fazio, su Rai 2, con Che Tempo che Fa, senza dimenticare Montalbano su Rai 1 e il calcio serale con i classici posticipi. Nel dubbio, basta parlare di Pamela Prati, Donna Pamela e della Michelazzo. Non se ne può più. Se non l’avete capito dopo la batosta di ieri sera…

Autore

Articoli correlati