Chris Colfer dice no al reboot di GLEE: “non lo rifarei per nessuna cifra”

Condividi

Nominato ai Golden Globe per il ruolo di Kurt Hummel, Chris Colfer ha negato la propria partecipazione ad un eventuale reboot di Glee, dalle pagine di USA Today.

Glee è stata un’esperienza incredibile, che mi ha cambiato la vita. Penso che la cosa migliore da fare qui sia citare Dolly Parton. Nessuna quantità di denaro potrà far sparire i ricordi che ho di allora, e nessuna quantità di denaro potrà farmi tornare indietro per rifare tutto da capo.

Ad oggi nessuno ha mai parlato di un reboot di Glee, ma visti i clamorosi ritorni in tv di High School Musical, Buffy, 90210 e Gossip Girl, mai dire mai.
Colfer ha ammesso di uscire ancora con alcuni co-protagonisti della serie, vedi Ashley Fink (Lauren Zizes), Jenna Ushkowitz (Tina Cohen-Chang) e Amber Riley (Mercedes Jones), ma ad oggi nessuno ha mai parlato apertamente di reunion.
Glee, nominato a 19 Emmy Awards in 6 anni di vita, andava in onda per la prima volta esattamente 10 anni fa, per poi chiudere (tardivamente) nel 2015.
In quella prima stagione, Colfer/Kurt lottava con la sua sessualità e i sentimenti che provava per Finn (Cory Monteith), per poi innamorarsi negli anni successivi di Blaine (Darren Criss).

Autore

Articoli correlati