Marcus Bellamy, l’ex ballerino di Amici condannato a 20 anni per aver ucciso il fidanzato

Condividi

 

Ex ballerino professionista di Amici di Maria, nonché ex fidanzato di Valerio Pino, il 35enne Marcus Bellamy è stato condannato a 20 anni di carcere per aver ucciso il 27enne fidanzato Bernardo Almonte, nel loro appartamento Morris Heights a New York, USA, il 17 agosto 2016.
Al momento della condanna annunciata dalla Corte Suprema del Bronx, la madre della vittima, Norka Vargas, è scoppiata in lacrime, dopo aver raccontato come suo figlio sopravvisse al cancro 11 anni prima.
Almonte è stato trovato privo di sensi e sdraiato a faccia in giù, con un trauma cranico. Portato in un ospedale locale, venne dichiarato morto.
Dopo l’incidente, Bellamy pubblicò una serie di post Facebook a dir poco criptici.
Poco dopo bussò alla porta di un vicino per confessare l’omicidio.
Prima della sentenza, Bellamy ha detto alla corte: “Voglio scusarmi con la famiglia. Bernardo era molto speciale e non meritava quello che gli è successo. Lei mi ha chiesto perché. Vostro figlio ed io fumavamo insieme un sacco di crystal meth. Quel giorno pensavo che tuo figlio fosse il diavolo. Non volevo fare quello che ho fatto. Voglio chiarire questo. Ho adorato Bernardo. Mi ha trascinato fuori dalla depressione. Non volevo uccidere qualcuno. “
Bellamy, visto anche a Broadway nel musical Spider-Man: Turn Off The Dark, si è dichiarato colpevole di omicidio preterintenzionale di primo grado.
Uscirà dalla galera nel 2039.

Autore

Articoli correlati