“The Voice e Simona Ventura? Solo se trovo uno studio”, parla Carlo Freccero

Condividi

“The Voice e Simona Ventura? Lei la stimo moltissimo, lei fa audience, il programma deve risolvere un problema semplice: non ci sono studi a disposizione. Il programma si farà se si trova uno studio, altrimenti no. Costo del programma di un milione? No. No. Il costo di produzione di un programma è di 400 mila euro”.  “Il talent avrebbe la disponibilità di uno studio interno solo da metà marzo. Ora lo studio è occupato a Ora e mai più”. “Non posso fare contratti di esclusiva. Non ho rinnovato l’esclusiva con Costantino perché non posso. Devo fare contratti ad hoc per un programma. Simona Ventura è number one del talent. Punto e basta. Lei è diventata un po’ zia, è sempre generosa con tutti”.

Conferenza Stampa Show (via TVBlog) di Carlo Freccero, nuovo direttore di Rai 2 che ha di fatto annunciato le clamorose chiusure di Detto Fatto e de I Fatti Vostri, prima di soffermarsi sul ritorno di di Simona Ventura, tutt’altro che certa di condurre il nuovo The Voice. Perché in Rai, al momento, c’è penuria di studi televisivi.

Autore

Articoli correlati