Sanremo 2019, Mahmood vince tra i GIOVANI – ecco tutti i 24 BIG del Festival

Condividi

– Federica Carta e Shade con Senza farlo Apposta
– Patty Pravo con Briga cantano Un poco nella Vita
– Negrita con I Ragazzi stanno Bene
– Daniele Silvestri con Argento Vivo
– Ex Otago con Solo una canzone
– Achille Lauro con Rolls Royce
– Arisa con Mi sento Bene
– Francesco Renga con Aspetto che Torni
– I Boomdabash con Per un Milione
– Enrico Nigiotti con Nonno Hollywood
– Nino d’Angelo e Livio Cori con Un’altra Luce
– Paola Turci con L’ultimo Ostacolo
– Simone Cristicchi con Abbi cura di Me
– Zen Circus con l’Amore è una dittatura
– Anna Tatangelo con Le nostre Anime di Notte
– Loredana Bertè con Cosa ti Aspetti da Me
– Irama con La Ragazza col cuore di latta
– Ultimo con I Tuoi Particolari
– Nek con Mi farò trovare Pronto
– Motta con Dov’è L’Italia
– Il Volo con Musica che Resta
– Ghemon con Rose Viola
– Einar
– Mahmood

Eccoli qui i 24 BIG del Festival di Sanremo 2019.
22 certificati dalla commissione musicale e gli ultimi due, i giovanissimi Einar e Mahmood, arrivati direttamente dalla doppia serata di Sanremo Giovani.
6 donne su 24, dopo le 4 su 20 dell’anno scorso. Ancora troppo poche, caro Baglioni, per quanto almeno cinque su sei (Bertè, Pravo, Turci, Arisa, Tatangelo) di vero peso.
Per il resto un Festival inatteso, coraggioso, tra passato, presente e futuro, con tanti ex vincitori, gente da talent, rapper, gruppi, indie e pop. Un frullatone musicale che il 5 febbraio prossimo, finalmente, sarà realtà. W il Festival.

Autore

Articoli correlati