Mel B choc, ‘ho provato a suicidarmi con 200 aspirine’

Condividi

«Ero una persona triste e patetica. Ero fuori controllo». «Ero così giù che due settimane dopo le riprese di X Factor avevo iniziato a usare la cocaina per superare la corsa dello show. Così ho come intorpidito il mio dolore così come i farmaci». «Eccomi qui, 39 anni, riflessa in uno specchio del bagno in camera della casa che ho preso in affitto a Kensington, Londra . Tengo in mano una bottiglia di aspirine, che ho preso da una scorta accumulata nel corso degli anni e sto per mettermele tutte in bocca, una dopo l’altra». «Dietro ai lustrini della fama, mi sentivo emozionalmente a pezzi, lontana dalla mia famiglia. Mi sentivo brutta e detestata dall’unico vero uomo che aveva promesso di amarmi e proteggermi: mio marito e il mio agente, Stephen». «Centoventi. “Sei sicura?”. 150. “Sei sicura?”. Duecento. “Ora cosa ti succederà, Melanie? STOP!”. Nel momento in cui ho ingerito l’ultima pillola, ho capito che non sarei andata da nessuna parte. “Melanie! Che c*** stai facendo? Torna in te!”».

Così Mel B ha raccontato quanto accaduto nel 2014, poco prima di quella finale di X-Factor Uk che la vide andare in onda ricoperta di lividi.
Nella sua autobiografia, Brutally Honest il titolo, la Spice parla per la prima volta di quei momenti, di quella presunta aggressione da parte dell’ex marito Belafonte, a cui reagì tentando il suicidio.
4 anni dopo, fortunatamente, Melanie è rinata, con un divorzio certificato e un nuovo tour da record con le amiche di sempre.

Autore

Articoli correlati