x

Asia Argento, dopo Fedez anche Manuel Agnelli e Mara Maionchi tifano per un suo ritorno ad X-Factor

Condividi

Schermata 2018-10-01 alle 13.59.09

“Nel web c’è un grande movimento a favore di Asia e quanto è successo su La 7 non farà che accrescerlo. Il pubblico è come se avesse scoperto un’Asia che non conosceva”. “Lei non è colpevole. Jimmy Bennett è usciro con le ossa rotte quando è andato in tv, senza neanche bisogno che si raccontasse il suo passato torbido, si è screditato da solo.
“Basta ipocrisie, deve restare con noi a X-Factor”.

Così Manuel Agnelli, intervistato oggi da Repubblica, ha lanciato il suo appello pro-Asia Argento, ieri sera uscita trionfante dall’intervista fiume a Non è L’Arena, 7 giorni dopo le fregnacce vomitate da Jimmy Bennett.
Sui social anche Mara Maionchi si è spesa in suo favore, pochi giorni dopo l’intervista radio di Fedez che chiedeva a gran voce un suo ritorno ad X-Factor.
A poche settimane dai live, Sky Italia e Fremantle sono chiamati a decidere e a prendere posizione, riportando possibilmente in onda un giudice competente che ha fino ad oggi fatto un figurone, nel corso dei provini registrati.
Tutto il resto, come vado dicendo da un mese e mezzo, è pura fuffa.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • fabulousone 2 Ottobre 2018 at 14:41

    Il problema è che il metoo si è messo a trattare di fatto qualsiasi uomo come fosse una sorta di Weinstein, e a creare un clima da caccia alle streghe in cui in cui si parla di molestia o violenza sessuale per praticamente qualsiasi cosa e in cui le accuse vengono credute a prescindere, per partito preso, perciò in cui chi è accusato è di fatto trattato come colpevole fino a prova contraria invece che innocente fino a prova contraria. Spero che Asia, ora che ha avuto modo purtroppo di sentire sulla sua pelle gli effetti del metoo, riconosca che in questi anni si è veramente esagerato.

  • LaS 2 Ottobre 2018 at 13:28

    E io che pensavo che il mondo della moda a Milano, fosse un ambiente di merda…

    Ad Hollywood la gente vuole solo sfruttare gli altri per ottenere qualcosa in cambio: soldi, visibilità, favori. Più sei ricco, più hai amici, se sei povero non ti caga nessuno.

    Questo ragazzotto, che lavorava già da bambino, con ogni probabilità intorno ai 20 anni si è sentito un “fallito” poiché non ha più ottenuto parti. La sua “carriera” si è fermata e così anche la sua autostima.

    Non ci vuole un genio per capire che essendo un pòraccio che non ha studiato, americano medio vorace di fama, sarà stato mal consigliato da qualche amico di famiglia avvocato per “inventarsi una storia” e “attaccare” Asia Argento in cambio di denaro da estorcerle.

    Forse quel rapporto sessuale è stato vissuto da Asia come una sorta di “cosa sbagliata da fare”, ma il ragazzino c’è stato eccome, e nelle foto sorrideva pure!

  • sticazzi 2 Ottobre 2018 at 13:18

    “le fregnacce vomitate da Jimmy Bennett”

    AMMAZZA CHE IMPARZIALITA’!
    TI FARANNO GIORNALISTA A “IL FATTO QUOTIDIANO”?

  • Gelido 2 Ottobre 2018 at 12:11

    al di là della veridicità di quanto è successo mi sembra che la gestione mediatica della cosa da parte di Sky sia stata perfetta: prima annunciano l’esclusione per ovvi motivi, lei quasi scompare, poi fomentano l’apprezzamento generale per le sue capacità di giudice, quindi viene fuori che non sono loro a mandarla via ma lei che vuole andarsene, intanto gli altri giudici cominciano a fare dichiarazioni d’amore nei suoi confronti, infine doppia intervista di Giletti e lei dichiara di voler tornare. La riabilitazione è pronta e Sky può richiamarla a bordo, con un surplus di clamore mediatico che fino a due mesi fa era impensabile. Applausi

  • ccchiaaa 2 Ottobre 2018 at 9:40

    Sì, comprendo il tuo ragionamento, ma c’è una enorme differenza tra il suo caso e quello di Weinstein.

    Weistein era come la Wanna Marchi, ne avrà “fottute” realmente 100 e altre 80 si sono inserite sperando di spartirsi i ricavi dal pignoramento dei beni. Tutto da verificare.

    Su Asia c’è 1 sola accusa dubbiosa, una storia grigia che lascia molti dubbi sull’autenticità delle versioni.

    È questa la differenza. Da una parte c’è una certezza che aspetta solo la notifica finale di un sistema giudiziario che, giustamente, sempre e comunque, deve lasciare il beneficio del dubbio all’accusato. Dall’altra c’è, forse neanche una reale denuncia, ed è la parola di una contro quella dell’altro.

    È possibile ANCHE che…dietro a questo ragazzino ci sia proprio Weinstein e la sua “macchina del fango” che in qualche modo possa aver fatto uscire la storia in cambio di soldi.

  • ilritorno 1 Ottobre 2018 at 22:09

    se non la richiamano io potrei iniziare a guardarlo.

  • ilritorno 1 Ottobre 2018 at 22:08

    “Vorrei però far notare come l’intervista da Giletti sia condotta faziosamente”… cosa ti aspetti da uno che fa la voce grossa con gli anziani e butta a terra i loro libri?

  • fabulousone 1 Ottobre 2018 at 19:46

    A quanto vedo è diventata lei stessa vittima del metodo metoo; è stato il metoo a portare esposizioni e gogne mediatiche di questo tipo, a far sì che la gente si potesse trovare rovinata nella propria reputazione e nella propria carriera per delle semplici accuse tutte da verificare, anche poco convincenti, risibili. Lei stessa a quanto ricordo si è messa a definire il garantismo, cioè il principio base per cui si è innocenti fino a dimostrazione del contrario, come ottocentesco, democristiano, in altre parole da superare. A mio parere dovrebbe riconoscere che in questi anni si è veramente esagerato con tutto questo vittimismo esasperato, moralista e giustizialista.

  • ccchiaaa 1 Ottobre 2018 at 18:45

    Sono d’accordo, però mi dispiace molto per Asia. Lo dico col cuore. Come ho già commentato sono dalla sua parte, perché sono fermamente convinto che sia vittima di un ricattatore, ma alla fine non ci sta facendo una bella figura…

    Probabilmente se appare poco convincente in alcuni punti è perché legalmente le conviene tirare fuori una tesi “leggermente ritoccata” per evitare di incappare in accuse potenzialmente fondate (sesso con minore). O forse, semplicemente, per ripicca, racconta piccole balle per rispondere alle piccole balle che racconta l’altro.

    Come ho già scritto nel mio commento qui sotto secondo il sesso tra i due era bello che consenziente…ma a quell’attore fallito è venuta la “bella” idea di usare questa storia per avere visibilità, fare un po’ di instant cash, e magari ottenere dei “danni”.

    Stavo poi anche riflettendo quanto possa essere tossico avere avuto a che fare con un’esposizione mediatica così privata e umiliante, un grave lutto inaspettato e poi, di nuovo, un’infame accusa di molestie sessuali…dover andare in televisione a dover raccontare a tutti i dettagli di quello che fai nella tua camera da letto…

    Mi pare una persona forte, ma nessuno è fatto di titanio, mi auguro che non si pieghi mai.

  • fabulousone 1 Ottobre 2018 at 16:25

    Bah, sul fatto che Asia sia uscita trionfante dall’intervista da Giletti ho molti dubbi. A me non è parsa molto credibile, soprattutto nella parte in cui ha accusato il diciassettenne di averla violentata. Giletti mi è sembrato schierato, e verso la fine proprio fisicamente inginocchiato; questa cosa non mi è piaciuta, l’ho trovata svilente per l’intervista stessa, dato che in certi punti dava l’idea di esser stata fatta apposta per cercare in qualche modo di riabilitare l’immagine della Argento. Tutto questo contribuirà certo a far sì che Asia torni a X Factor, ma la versione che Asia ha dato durante l’intervista non mi è parsa molto convincente.

  • ccchiaaa 1 Ottobre 2018 at 15:32

    Boh, sto ascoltando l’intervista da Giletti adesso…sono dalla parte di Asia, perché secondo me in fondo non ha fatto niente di male…ma è evidente che anche lei mente nella sua versione dei fatti.

    Vorrei però far notare come l’intervista da Giletti sia condotta faziosamente, con l’intento di farla passare per innocente: applausi al suo ingresso, risatine che “smorzano” la tensione, battutine qua e la…domande complici…ma va bene così, magari si conoscono e il conduttore le crede e le sta dando una mano.

    L’idea che mi sono fatto è questa: secondo me hanno avuto un rapporto sessuale consenziente, magari lei un po’ aveva la coscienza sporca perché lui non aveva ancora 18 anni e questo Bennet (che ha gravi problemi economici e di carriera) sta cercando di sfruttare la ritrovata popolarità di Asia per farsi vedere e farsi un po’ di cash qua e la.

    Concludo dicendo: mamma che imbarazzo! Andare in TV e dover raccontare che si è andati con un 17enne…ci vuole davvero coraggio!

  • Fabri 1 Ottobre 2018 at 14:59

    Si fa presto: se non la richiamano, non si guarda X-Factor.