A Star is Born, 95% di recensioni positive su Rotten Tomatoes – sarà sorpresa agli Oscar?

Condividi

A STAR IS BORN

L’aria che tira si era percepita da Venezia, per poi prendere consistenza a Toronto.
Alla critica cinematografica americana è davvero piaciuto A Star is Born, esordio alla regia di Bradley Cooper.
E anche molto.
A 5 giorni dall’esordio nei cinema americani, il remake Warner ha al momento totalizzato il 95% di recensioni positive sull’aggregatore Rotten Tomatoes, con una media voto di 8.
Solo 4 le ‘stroncature’, su 80, per un film che sarà innegabilmente una delle sorprese ai prossimi Oscar.
Rumor alla mano, A Star is Born strapperà al 99% nomination come miglior film, colonna sonora, canzone originale, attore protagonista e attrice protagonista (Lady Gaga). Persino la regia di Cooper potrebbe sfangarla.
Un eccesso di entusiasmo? A detta di chi scrive (qui la mia recensione), assolutamente SI’, ma negli States la ‘A Star is Born Mania’ è già partita, con la soundtrack attesissima e il box office pronto ad esplodere.
Se farà il botto anche tra gli incassi, l’Academy non potrà far altro che accoglierlo a braccia aperte.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Guest 29 Settembre 2018 at 15:03

    Ma guarda, ora l’autore dell’articolo è diventato improvvisamente affidabile perché ha parlato bene di Lady Gaga.
    Sei la persona meno affidabile del mondo, sei un fanatico senza criterio.
    Sull’altro blog hai trascorso giornate a descrivere Apo come un povero ignorante, passi il tuo tempo a denigrarlo descrivendolo come poco più che analfabeta funzionale, screditando addirittura la sua laurea.
    Quello che scrivi tu è irrilevante, non sei una mente, sei uno spam vivente di Lady Gaga.

  • Lallera 29 Settembre 2018 at 14:52

    ” Madonna è senza talento”
    Non arrivi ad essere MADONNA, ad avere una carriera trentennale sempre al top e diventare una ICONA planetaria se non hai talento.
    Piantiamola di dire cretinate.

  • SecondoMarco 27 Settembre 2018 at 19:36

    Ooooh finalmente, adios.

  • E. 27 Settembre 2018 at 10:32

    sei già passato alle offese personali come ogni fan di Madonna che si rispetti. Adios!

  • SecondoMarco 26 Settembre 2018 at 23:30

    oddio, vuoi che ci vediamo per un caffè così parliamo dei tuoi problemi? Mi fa piacere per te che hai tutto questo tempo.

  • E. 26 Settembre 2018 at 17:38

    l’autore dell’articolo però il film lo ha visto…

  • E. 26 Settembre 2018 at 17:36

    io non parlo di popolarità, parlo di talento. E Madonna, nella recitazione e alla regia, di talento non ne ha. Non lo dico io, ma persone che questo lavoro lo fanno da una vita.
    Mi fa ridere leggere che un fan di Madonna voglia un confronto costruttivo. Se leggi c’è la stessa persone che commenta con più account e si vota con mille fake. Madonna è senza talento ma pure il suo fan base è pieno di disagio.
    Una brutta fine, davvero triste, per lei e i suoi fan. Vivere di odio vi ha portato solo a sonore sconfitte.

  • SomebodyElse 26 Settembre 2018 at 17:06

    Le recensioni sono frutto spesso del gusto personale di chi le fa. Non sono macchine, hanno anche loro preferenze. Per cui se un regista gli sta sul culo lo stroncano, se un’attrice si è deciso che va forte allora tutti a lodarla (non parlo di Lady GaGa nello specifico). Se fosse un qualcosa di assolutamente oggettivo non ci sarebbero film che hanno voti che vanno dal 4 al 10, come spesso succede. Poi non mi venite a dire che questi critici non subiscono la sudditanza psicologica di alcuni film perché c’è questo regista, quest’altro attore, quel produttore etc. perché sareste dei poveri illusi. Dimostrazione sta nel fatto che al cinema indipendente solo poche volte gli viene riconosciuto ciò che è giusto. Per cui a me quello che dice il giornalista di Vanity Fair o di Variety etc. frega meno che zero

  • SecondoMarco 25 Settembre 2018 at 19:02

    Dato oggettivi contano poco, esiste la realtà, che Madonna è una delle artiste viventi più importanti del globo; certo sono pronto ad una discussione costruttiva ma non con uno che spara come ha fatto il tipo qui sopra a cui avevo risposto nel post. Respect.

  • SecondoMarco 25 Settembre 2018 at 18:57

    No, si parlava di previsioni e recensioni varie, ho solo confermato il chiaro odore di eccesso di entusiasmo nell’aria di cui parlavano a fine articolo.

  • E. 25 Settembre 2018 at 13:21

    lì la media è di 87/100
    altissima

  • E. 25 Settembre 2018 at 7:20

    figurati, sta già cercando i link per scaricarlo…

  • E. 25 Settembre 2018 at 7:18

    hai visto il film?

  • E. 25 Settembre 2018 at 7:18

    sono tutte recensioni di giornalisti delle più grandi testate al mondo, puoi controllare tu stesso dal sito.
    I voti dei fan vengono considerati a parte ed è possibile votare solo dopo l’uscita del film, quindi dopo il 5 ottobre.

  • E. 25 Settembre 2018 at 7:16

    però è un dato oggettivo. Madonna è sempre stata criticata per i suoi ruoli cinematografici, ha poco talento ed è la donna che ha ricevuto più Razzie Awards nella storia.
    fare l’attrice non è cosa sua…

  • E. 25 Settembre 2018 at 7:15

    Rottentomatoes raccoglie centinaia di recensioni scritte da giornalisti ed esperti di tutto il mondo.
    Possibile che sia necessario mettere in discussione persino le opinioni di gente del settore?
    Se hanno dato questo giudizio, ci sarà sicuramente un fondo di verità.
    Si tratta di un remake, la storia grosso modo è la stessa, ma ogni versione è figlia del suo tempo, quindi si tratta di una storia nuova ogni volta.
    Basterebbe aspettare l’uscita nelle sale e giudicare 😉

  • AnDJ 24 Settembre 2018 at 20:40

    Sarà pure il millesimo remake, ma rimane comunque meno banale, scontato e più valido del sopravvalutatissimo La La Land. Ergo, come minimo si merita tutte le nomination che ricevette LLL all’epoca; poi anche qualche premio.

  • Marco 24 Settembre 2018 at 20:24

    Oh oh sento madonna puzzare di merda! Ah no puzzava già! E anche un pò di bile visto ol protagonista produttore!

  • Invisible Boy 24 Settembre 2018 at 15:51

    Ma davvero in Italia lo distribuiranno come “A Star is Born”? Che aveva di male E’ nata una stella?

  • giulio 24 Settembre 2018 at 15:39

    Vedrai i premi si limiteranno alla musica, come colonna sonora o con una singola canzone come best original song.

  • Silly Shark 24 Settembre 2018 at 13:48

    Non voglio essere cattivo ma quante di queste recensioni sono vere? Per la maggior parte si tratta di voti di fan che danno il massimo probabilmente senza neanche aver visto il film.

  • Bless TheQueer 24 Settembre 2018 at 11:59

    Il dato attendibile è quello di metacritics

  • SomebodyElse 24 Settembre 2018 at 10:55

    Ma infatti il punto sta proprio lì, non ci sono i presupposti affinché un film del genere (terzo remake) possa diventare un capolavoro, ne che un’interpretazione di un personaggio scontato e per niente originale possa far gridare al capolavoro. Sicuramente sarà piacevole come film, e ben fatto. Ma finisce li. Non è un film da 9.5, i film che sfiorano la perfezione sono ben altri. Sono sconcertato di come la critica possa averne così poca memoria.

  • SecondoMarco 24 Settembre 2018 at 10:54

    Vieni amore, è pronto l’omogenizzato.

  • SecondoMarco 24 Settembre 2018 at 10:53

    Pulisciti la bocca prima di sparare cazzate.

  • SecondoMarco 24 Settembre 2018 at 10:52

    Non è il suo debutto cinematografico, è avvenuto nel 2013 con Machete Kills.

  • giulio 24 Settembre 2018 at 9:14

    Basic almeno scaricalo su Torrent, ma vogliamo la tua recensione

  • giulio 24 Settembre 2018 at 9:13

    Cerco di essere oggettivo: il film ha ricevuto anche varie stroncature , ma in tutte comunque si dice che le canzoni sono carine e Gaga si cala bene nella parte, sarà perché le riesce facile perché ha avuto lo stesso percorso della protagonista? Che per una cantante interpretare una cantate è abbasta naturale? Probabilmente si, ma l astuzia nel mondo del cinema sta anche nel saper scegliere i ruoli.
    Io non penso che vinca o meriti L Oscar per la migliore attrice,
    Ma L Oscar per le canzoni magari si.

  • SecondoMarco 23 Settembre 2018 at 22:28

    Si, eccesso di entusiasmo.

  • Mdzboy 23 Settembre 2018 at 22:07

    Oscar o no, almeno per parlarne così bene, Gaga saprà recitare al contrario di quella incapace di Madonna e dei suoi ruoli Flop.

  • Alterego 23 Settembre 2018 at 22:06

    Quali sarebbero le altre operazioni a cui fai riferimento?

  • orlandona rosicona 23 Settembre 2018 at 21:56

    ma i madonnari non dicevano che sarebbe stato stroncato dalla critica? AHAHHAHHAHAHHAHA
    Già lo vedo il cinquantenne pronto a sfoderare 100 profili fake per rispondersi da solo.
    GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    lei continua ad avere successo e voi continuate a rosicare.

  • SoundPost 23 Settembre 2018 at 20:49

    Aspetto con impazienza di vederlo da quando è stato annunciato. C’è da dire che solo qui da noi mi pare abbia avuto delle mezza stroncature”… vedremo!

  • MATER SOSPENSORIUM 23 Settembre 2018 at 20:02

    ma almeno ci son le cotolette

  • Chiaaaa 23 Settembre 2018 at 19:48

    Come ho già scritto: non carichiamo troppo di aspettative il debutto cinematografico di Lady GaGa.

    Che è stata all’altezza del ruolo lo abbiamo capito dalle review, ma parlare di Oscar… mi sembra VOLUTAMENTE esagerato..penso che questo debutto sia da premiare con la critica e il box office…per l’ambita statuetta, o anche premi minori, ci sarà tempo e ruoli più interessanti e difficili…

    Non si viene nominati all’Oscar per aver interpretato un ruolo così “pop” e, diciamolo, relativamente facile per una…cantante!

    Non fate il giochetto che avete fatto con “ARTPOP” dove senza nessuna logica facevate circolare voci in giro che avrebbe aperto con 1 milione di album venduti.. e poi quando ha spazzolato 250.000 rispettabilissime copie non è sembrato abbastanza.

    .

  • nicola83 23 Settembre 2018 at 19:26

    Penso che andrò al cinema a vederlo… e poi giudichero’.

  • Ciaoooooo 23 Settembre 2018 at 19:20

    Anche “Basica” in fondo in fondo ha un cuore

  • SomebodyElse 23 Settembre 2018 at 19:11

    Se per questo su IMDB le valutazioni degli utenti sono state stellari dal primo giorno, sempre sopra al 9/10. Ma è praticamente impossibile che si tratti di persone che hanno realmente visto il film, dal momento che il contatore dei voti ne segnava circa 6.000 subito dopo Venezia. Decisamente troppi, ma d’altronde non ci vuole nulla a mettere la propria valutazione su queste piattaforme. E’ evidente come si possa gonfiare o sgonfiare un film facilmente al giorno d’oggi. Per non parlare di First Man, che a mala pena raggiungeva i 5/10 di valutazione dopo Venezia; voti subito dopo magicamente scomparsi (pubblicità troppo negativa prima dell’uscita nelle sale?) e al momento risulta ancora impossibile votare il film. Il cinema all’epoca delle recensioni e i voti dati dalla qualunque.

  • Una Basica a Las Vegas 23 Settembre 2018 at 17:59

    Non pensavo che il remake, del remake, del remake, del remake di un film potesse suscitare questo entusiasmo. Io ovviamente non lo guarderò mai e non potrò giudicare, ma speriamo si porti a casa qualcosa gaghy, altrimenti sarebbe l’ennesima operazione “tutto fumo niente arrosto”.