“Casa Porella” (Storie di ordinaria omofobia), arriva la sit-com – ecco la sigla

Condividi

Cosa succede quando si vive in una nazione in cui l’ignoranza è tollerata e (in tantissime occasioni) motivo di vanto?
Da questo quesito è nata “Casa Porella” (Storie di ordinaria omofobia), sit-com che parodizzerà la vita di una nota show girl che con nonchalance cade continuamente in situazioni paradossali legate all’ignoranza nazional popolare su argomenti delicati quali, ad esempio, omofobia, razzismo ed uguaglianza.
Sigla sulle note de La Tata.
Ogni riferimento a persone esistenti è puramente casuale.

Schermata 2018-02-01 alle 09.32.20

Autore

Articoli correlati