Ryan Murphy preoccupato dall’acquisizione della Fox da parte della Disney – sarà addio tra un anno?

Condividi

american-crime-story-premiere-sarah-paulson-ryan-murphy-393x600

Il mese scorso la Walt Disney ha comprato per 52 miliardi di dollari la Fox, cinema e canali tv compresi, con Ryan Murphy, storico autore della rete, preocupato da questa acquisizione.
Murphy, gay più potente di Hollywood, è di casa Fox dai tempi di Nip/Tuck, nel 2003, con show del calibro di American Horror Story, American Crime Story, Scream Queens e Feud negli anni in grado di sbancare premi e incassi. In attesa di 9/1/1, sua ultima creatura, e di Pose, attualmente in produzione, Ryan si è detto preoccupato da questo inattesa cessione.

Quello che faccio non è tipico Disney, potrebbe non interessarli e questo mi preoccupa. Ho chiesto a Bob Iger se dovrò mettere Topolino in ‘American Horror Story’. Mi ha detto di no e che la ragione per cui la Disney ha comprato la Fox è che crede nei suoi dirigenti e nei suoi autori. ‘Voglio vedere cosa diventerà la compagnia prima di prendere qualsiasi decisione. Ho scelto di sedermi, aspettare e parlare con i miei amici dirigenti per vedere cosa accadrà a loro‘.

Tra un anno, ovvero quando il passaggio Disney/Fox sarà completo, scadrà il contratto di Murphy.
A quel punto tutto potrà capitare.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • ziaassunta 6 Gennaio 2018 at 22:52

    la Disney è la più grande azienda di intrattenimento del mondo mi sembrano parole sciocche quelle dette da Ryan Murphy. Anche lui andrà a Netflix o similari a floppare con le tasche piene di miliardi.