Mark Salling in tribunale si dichiara colpevole di possesso di materiale pedopornografico – passerà dai 4 ai 7 anni in carcere

Condividi

Mark-salling-picture
Dopo aver accettato il patteggiamento nel mese di ottobre, Mark Salling, star di Glee, è arrivato ieri in tribunale a Los Angeles, dichiarandosi colpevole di possesso di materiale pedopornografico.
Il 35enne attore, a lungo Noah “Puck” Puckerman nella serie Fox, passerà dai 4 ai 7 anni in galera.
Salling dovrà inoltre rimborsare con 50.000 dollari a testa tutte le giovani vittime che chiederanno un risarcimento e dovrà registrarsi come molestatore sessuale in un programma ad hoc.
Una volta uscito dal carcere, Mark dovrà rimanere ad almeno 100 metri di distanza dalle scuole e da altri luoghi che vedono bimbi presenti, ad esempio i parchi giochi. Non potrà inoltre in nessun caso venire a contatto con minori di 18 anni.
Nel dicembre del 2015 una task force della polizia di Los Angeles che lavora proprio sulla pedopornografia trovò migliaia di file sul computer del divo, scaricati dal lato oscuro del web con IP fasullo. A tradire l’uomo una sua ex fiamma, a cui aveva fatto vedere l’archivio fotografico e video.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • lorenzino 19 Dicembre 2017 at 15:20

    dai 4 ai 7 anni? e sono pure pochi, per questi luridi porci…