Bryan Singer denunciato per aver stuprato un 17enne – il regista nega qualsiasi accusa

Condividi

tumblr_o4uzgbvCzM1t0t91ao2_1280Pochi giorni dopo il clamoroso licenziamento da parte della Fox dal biopic su Freddie Mercury, il colpo di scena.
Bryan Singer, padre degli X-Men cinematografici da sempre gay dichiarato, è stato denunciato per stupro di un 17enne.
Cesar Sanchez-Guzman, questo il suo nome, l’ha accusato di averlo obbligato a fargli del sesso orale per poi violentarlo a bordo di uno yacht, nel lontano 2003.
Yacht ormeggiato al porto di Seattle, durante una festa.
Singer, in passato già accusato di molestie sessuali su minori poi finite nel nulla perché prive di fondamento, ha negato qualsiasi accusa, mentre Sanchez-Guzman ha rivelato di essere più volte stato minacciato, nel corso degli anni, affinché non sporgesse denuncia.
L’uomo afferma che il presunto incidente lo avrebbe portato “a subire gravi lesioni psicologiche, mentali ed emotive, vergogna, umiliazione e perdita di piacere nei confronti della vita”.
Qualsiasi sia la verità, assume contorni sempre più chiari la cacciata del regista dal set di Bohemian Rhapsody.

Autore

Articoli correlati