x

Katy Perry bandita dalla Cina, niente ingresso e niente concerto

Condividi

maxresdefault

«A Katy era stato inizialmente concesso un visto per esibirsi al VS show a Shangai, ma poi gli ufficiali cinesi hanno cambiato idea e hanno stracciato il suo permesso. Per ogni artista che vuole esibirsi in Cina, gli ufficiali sottopongono a delle analisi i loro social network e la stampa per vedere se abbiano detto o fatto qualcosa di offensivo nei confronti del paese. I Maroon 5 per esempio sono stati banditi alcuni anni fa perché uno dei membri del gruppo rivolse gli auguri di buon compleanno al Dalai Lama su Twitter».

Così una fonte, via New York Post, ha spifferaro il rifiuto ricevuto da Katy Perry, ospite non gradita in Cina.
La cantante avrebbe dovuto prendere parte al Victoria’s Secret Show di Shangai, fino a quando il visto non è stato stracciato a causa di un abito con i girasoli indossato a Tapei nel 2015, che le autorità cinesi hanno letto come ‘appoggio’ al governo di Taiwan. Sul palco, oltre all’abitino, la Perry sbandierò infatti anche la bandiera di Taiwan.

Autore

Articoli correlati