x

Padova, dopo 16 anni nel giugno 2018 sarà nuovamente Pride

Condividi

chick-fil-a-faces-gay-marriage-backlash-on-twitter-facebook-9e8c1c65da

Sembra incredibile, visto e considerato che da anni va in scena una manifestazione estiva a tinte LGBT tra le più popolate del nord Italia, ma a Padova è da 16 anni che non sfila il Pride cittadino.
Una mancanza che finirà finalmente d’esistere nel mese di giugno, quando la sfilata dell’orgoglio omosessuale sarà di nuovo realtà.
Le associazioni promotrici hanno in tal senso invitato i cittadini ad una serata di presentazione del Padova Pride, che si terrà martedì 7 novembre alle ore 19 presso la sede di Arcigay Tralaltro Padova e del Coro Canone Inverso in Corso Garibaldi 41.
Attraverso il Pride del 2018 le associazioni promotrici vogliono ribadire con forza che Padova oggi più che mai deve potersi dire laica, simbolo di cultura e apertura alle differenze.

«L’idea di portare a Padova il Pride il prossimo anno ci riempie di gioia e di entusiasmo – dichiara il portavoce Mattia Galdiolo – Nonostante il cambiamento politico che la città ha visto con le ultime elezioni, e l’approvazione delle unioni civili, è necessario che le tematiche LGBTI non vengano date per risolte e che la città stessa faccia una reale riflessione sulla sua capacità di inclusione e comprensione dell’altro.».

Padova ha ospitato l’ultimo Pride nel lontanissimo 2002. Oggi l’iniziativa nasce dalla necessità portare la città a fare una riflessione sia sui temi che vedono direttamente coinvolte le persone LGBTI sia sui temi più ampi di libertà, laicità e autodeterminazione che riguardano tutti. Il Padova Pride racconterà, attraverso gli eventi che si svolgeranno in tutto il mese di giugno, il valore delle differenze che compongono la galassia LGBTI e quanto lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali chiedono alla politica per la salute, l’identità, e la tutela da discriminazioni e omofobia. La data sarà stabilita in base a un calendario nazionale e in base alle disponibilità che saranno date dalle istituzioni competenti.

Autore

Articoli correlati