Scialpi, ‘mio marito Roberto Blasi mi ha lasciato ed è andato via di casa’

Condividi

1441187019_scialpi_e_roberto_blasi_novelli_sposi_a_new_york

«Io e Roberto Blasi non siamo più marito e marito; sulla carta lo siamo ancora, ma lui, da quasi un mese, è andato via di casa». «Ci siamo lasciati dopo una litigata cominciata in modo banale e finita malissimo. Posso dire che ero innamorato e che non conoscevo davvero Roberto. Siamo stati insieme sei anni e l’amore fino a un certo punto basta a se stesso, ma lui in sei anni non ha mai detto “grazie” e non mi ha mai chiesto “scusa”. E ora se n’è andato senza dirmi che andava via. Perché stava con me? Questo me lo chiedo anch’io, magari per avere visibilità… Lo sa che lui senza dirmi niente ha accettato di fare un duetto con un’altra cantante (Viola Valentino, ndr)? E poi ha fatto un’intervista da solo per un giornale senza dirmi nulla?». «Come mi sento? Io sono un inseparabile, sono una cocorita, sono un uccellino pieno di piume colorate, infatti sono gay, ma sono inseparabile».

Così Giovanni Scialpi, in esclusiva al settimanale Chi, ha rivelato la fine del suo matrimonio con Roberto Blasi, con cui fece coppia anche a Pechino Express.

«Eravamo in macchina: io gli ho detto che non mi sentivo parte della famiglia, gli ho detto che lui di famiglia parlava solo sui giornali. Lui ha iniziato ad alterarsi, gli ho preso il cappellino e gliel’ho lanciato fuori dal finestrino, mai più mi sarei aspettato la reazione violenta che ha avuto». «Dovrei andare in America per divorziare. ma non ci vado: lui è sparito, non mi parla, si comporta un po’ da vile, spero che un giorno sia lui a innamorarsi, se ne è capace, e a quel punto dovrà venire a chiedermi il divorzio».

http---media.tvblog.it-7-77b-scialpi-roberto-blasi-pechino-express-2015

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Julus 24 Ottobre 2017 at 18:13

    Io mi son sempre chiesto come m faceva un bel tipo come quello a stare con Scialpi.

  • Nicola 24 Ottobre 2017 at 15:53

    Ma questa è una cretina!
    Da Rocking Rolling è diventata Albin del Vizietto, avevamo bisogno degli stereotipi per gli etero

  • Marco 24 Ottobre 2017 at 15:53

    Basta vedere che gote ha

  • Maurizio Andreuccetti 24 Ottobre 2017 at 15:45

    Beato lui che si sente una cocorita rainbow… io ultimamente mi sento un tricheco in scala di grigio…

  • abiqualcosa 24 Ottobre 2017 at 14:27

    che bello spifferare sempre tutti i cazzi propri.

  • Fabri 24 Ottobre 2017 at 14:03

    La cazzata della cocorita e delle piume colorate ‘perché sono gay’, se la poteva risparmiare. A volte siamo noi i primi a darci la zappa sui piedi.