Grande Fratello Vip, Marco Predolin e l’omofoba simpatia: ‘prendiamo Malgioglio e mettiamolo sul rogo come Giovanna d’Arco’

Condividi

Schermata 2017-09-13 alle 15.03.01

“Qui se il Grande Fratello ci regala del rum facciamo casino, smontiamo tutto, finiamo sui giornali davvero. Prendiamo Malgioglio, lo mettiamo sul rogo come Giovanna d’Arco con il suo pigiamino rosso mentre canta Sbucciami”.

Marco Predolin continua a lanciare frecciatine omofobe nei confronti di Cristiano Malgioglio, da giorni finito sul suo ‘ironico’ radar.
Battutine tutt’altro che simpatiche, a meno che voi non vi chiamate Mario Adinolfi, ieri anticipate da simile antipasto:

“La Malgioglia, la Malgioglia. Scusate ma se parlo al femminile di lui è perché lui si propone come donna. Ma quanto se la mena Malgioglio con questa storia che è gay. Parla al femminile. Io ho paura di come si comporta lui. Poi basta deridere e dire divento etero, divento etero, ieri lo ripeteva”.

Per quale motivo non si riesca a parlare altro che non sia l’omosessualità di Malgioglio, all’interno della Casa, non è chiaro, ma certo è che Marco Predolin e Giulia De Lellis (‘per me i figli dei gay diventano gay‘) si meriterebbero una ramanzina live per quanto detto negli ultimi giorni, con tanto di nomination  ad hoc. Eppure da parte degli autori, di Alfonso Signorini, di Ilary Blasi e degli altri concorrenti, nessuna reazione.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Patrick Padova 21 Settembre 2017 at 1:23

    Omofobia, il termine usato per il perenne e pietoso vittimismo dei gay. Dove ci vedete omofobia nel prendere in giro una persona per i suoi pigiami, davvero non capisco. Leggo quotidianamente nei social persone omosessuali che dicono che Malgioglio è la vergogna dei gay e andrebbe addirittura ammazzato, invece di preoccuparci di quanto classisti e pericolosi siamo fra di noi, stiamo qui ad additare una battuta (per quanto stupida) fatta da una persona eterosessuale.
    Ma perché non iniziamo a pensare alle cose davvero serie?

  • CONTROCORRENTE 20 Settembre 2017 at 20:44

    circa la De Lellis. (da me definita la piu’ stupida delle partecipanti finora viste al GF.. e ne son passate in questi anni ).. l’altra sera mentre nella casa passavano canzoni di Rino Gaetano (che lei manco sapeva chi fosse)… alle note di “Aida”.. si e’ girata verso Aida Yespica e gli ha chiesto se Gaetano l’avesse dedicata a lei… C’E’BISOGNO DI AGGIUNGERE ALTRO ???

  • CONTROCORRENTE 20 Settembre 2017 at 20:42

    hai ragione da vendere.. credo che se andra’ avanti nel programma e si gasera’ ancora di piu’.. si mostrera’ tipo Mastrota.. uno che ha solo pensato a fare soldi senza avere nessuna arte.. ed e’ rimasto “leggermente” choccato quando il giochetto e’ finito (da circa 20 anni)

  • Fabri 20 Settembre 2017 at 17:01

    A quanto pare, aver subito discriminazioni -oscene in ogni caso- per la sua presunta diagnosi di AIDS non gli è servito a nulla. Se nemmeno quando vivi su di te uno stigma riesci ad evitare battute cretine, allora non abbiamo speranze. Se ragiona così un ‘uomo di mondo’, come pretendiamo ragioni un qualunque coattello italico?

  • Marisa Passera 20 Settembre 2017 at 16:25

    La piú grande vergogna è che non fanno nulla dalla produzione

  • Aran Banjo 20 Settembre 2017 at 15:39

    ti aspettavi che aprissero un simposio sul senso della vita nel pensiero filosofico dai presocratici ai nostri giorni ?