x

Chiamami col tuo nome, Armie Hammer e Timothee Chalamet splendidi sulle cover di GQ STYLE

Condividi

Schermata 2017-09-18 alle 20.09.32 Schermata 2017-09-18 alle 20.09.29

Acclamato anche al Toronto Film Festival, dove è arrivato secondo nell’ambitissimo premio del pubblico dietro Tre Manifesti, Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino prende sempre più forza in direzione Oscar.
La pellicola a tema LGBT, tratta dallo splendido omonimo romanzo di André Aciman, uscirà il 24 novembre nei cinema d’America, dopo aver raccolto consensi anche al Sundance, al Tribeca e a Berlino
Protagonisti Armie Hammer e Timothee Chalamet, splendidi protagonisti di due copertine nuove di zecca firmate Giampaolo Sgura  per GQ Style.
Hammer ha confessato tra le pagine di aver girato con molto nervosismo le scene di sesso con Timothee, alquanto esplicite nel romanzo di Aciman.

Ero terrorizzato prima di girarle. Non lo vorrei dire ad alta voce … Ma ero nervoso. Per me è stata una nuova esperienza. Doversi completalemte liberare mentre sei nudo, con un uomo di fronte in una stanza piena di persone, quando pensi alla prospettiva di tutto ciò capisci quanto sembri davvero difficile. Ma quando sei lì e lo stai facendo, è incredibilmente facile. Così, l’attesa del ciak è stata molto più intensa rispetto alle riprese effettive“.

“Chiamami col tuo nome” è il racconto dell’attrazione improvvisa e travolgente che sboccia tra due ragazzi, il diciassettenne Elio, figlio di un professore universitario, in vacanza con la famiglia nella loro villa in Riviera e un giovane ospite, invitato per l’estate, il ventiquattrenne Oliver, che sta lavorando alla sua tesi postdottorato. Quell’estate della metà degli anni Ottanta viene rievocata, a distanza di vent’anni, dal più giovane dei protagonisti. Sconvolti e totalmente impreparati di fronte allo scoppiare di questa passione, i due inizialmente tentano di simulare indifferenza, ma con l’avanzare dei giorni vengono travolti da un’inesorabile corrente di ossessione e paura, seduzione e desiderio, il vero protagonista del romanzo: “II desiderio che è in noi, e non è necessariamente riferito all’altro. Piuttosto l’altro rappresenta la promessa di un avvicinamento alla soddisfazione di questo bramare…“. Quello che Elio e Oliver proveranno in quei giorni estivi e sospesi in Riviera e durante un’afosa notte romana sarà qualcosa che loro stessi sanno non si ripeterà mai più: un’intimità totale, assoluta, un’esperienza che li segnerà per tutta la vita.

 

gq2

gq3

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Una Basica a Las Vegas 19 Settembre 2017 at 10:05

    Una cosa a tre. Grazie.

  • Mr. Radio 19 Settembre 2017 at 6:37

    spero che il film renda giustizia alla bellezza del libro

  • Sneg 18 Settembre 2017 at 21:02

    Avendo letto il libro, sono felicissimo per questo film :). Mi dispiace solo non l’abbiano girato qui in Liguria 🙁