Pechino Express, partenza lenta – peggior esordio Auditel dalla 1° edizione

Condividi

Che stia iniziando a stancare anche Pechino Express?
Sesta stagione partita in sordina, quella andata in scena ieri sera su Rai 2, con solo 1.895.000 spettatori e l’8.8% di share.
Nel 2016, al lunedì, furono 2.826.000 i telespettatori che si appassionarono alla prima puntata, con uno share del 13.04%.
1 milione in meno di persone davanti alla tv non sono poche, anche perché con Costantino alla guida mai il programma  era partito tanto in sordina.

2.316.000 telespettatori e il 10,49% di share nel 2015;
1.876.000 telespettatori e il 9,57% di share nel 2014;
1.922.000 telespettatori e il 9,44% di share nel 2013;
1.669.000 telespettatori e il 6,88% di share nel 2012, con Emanuele Filiberto alla conduzione.

Il cast è fondamentale, in un programma simile, e mai come quest’anno la produzione si è sbizzarrita nel raccattare nomi poco celebri e  accattivanti, tolte rare eccezioni. La signora Egger prova a scimmiottare la marchesa  Daniela del Secco d’Aragona ma è tutto già visto, come gli infiniti autostop, le corse a perdifiato, i posti letto da raccattare. Fortunatamente il montaggio, sempre eccellente, le meravigliose location e l’ironia di Costantino tengono alto il morale della visione, diventata però effettivamente meno ‘imperdibile’ rispetto a quella delle passate stagioni.

Autore

Articoli correlati