Whitney, il doc al cinema dal 24 al 28 aprile – il trailer italiano

Condividi

WHITNEY_loc_web

A cinque anni dalla morte di Whitney Houston, scomparsa l’11 febbraio 2012, arriva nelle sale nostrane WHITNEY, documentario che permetterà al pubblico di rivivere tutte le tappe di un grande successo e le fasi di una vita fatta di amori, scandali ed eccessi, fino al tragico epilogo di una donna forte, ma allo stesso tempo molto fragile.
La BBC, la rete televisiva nazionale britannica, ha realizzato il doc sulla vita dell’artista con Nick Broomfield, noto per la sua capacità di scavare nella vita degli artisti più famosi e divenuto celebre per il documentario su un’altra icona della musica come Kurt Cobain, alla regia.
Composto da materiali inediti, fra cui scene di vita quotidiana di Whitney e dei suoi familiari, interviste a colleghi e amici, alternati alle sequenze più belle dei suoi concerti, Whitney promette di far conoscere più da vicino questa grande e luminosa stella, che è andata piano piano perdendo la sua luce negli ultimi anni. Il regista Nick Broomfield, infatti, ha dichiarato di aver indagato in profondità la vita di Whitney per capire le cause che, da un successo stellare, l’hanno poi portata ad uno straziante declino artistico e personale.

· Più di 190 milioni di copie vendute, fra album e singoli
· 46 settimane al numero 1 della classifica degli album più venduti
· 6 Grammy Awards
· 2 Emmy
· 31 Billboard music Awards
· 22 American Music Awards
· Tre album in contemporanea nella Top Ten della Billboard 200 per due settimane consecutive

Tra gli altri record, Whitney detiene anche il primo posto nella classifica degli artisti di colore di maggior successo insieme a Michael Jackson, e nel 2006 il Guinness dei Primati l’ha dichiarata “l’artista più premiata e famosa di tutti i tempi”.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • wanda ciccone 13 Aprile 2017 at 8:29

    ZZzZzzZZz… ZZzzZZZzzz

  • markuss17 12 Aprile 2017 at 17:04

    Averne!

  • guardianodelfaro 12 Aprile 2017 at 16:28

    Unica, non c’è altro da aggiungere!