x

Isola, la verità dietro il coming out di Eva Grimaldi e Imma Battaglia

Condividi

Schermata 2017-03-09 alle 09.37.36

Prima le parole al miele per il coming out tv, andato in onda giorni fa.
Poi la pioggia di insulti per la discutibile tempistica di uscire in edicola 48 ore dopo con una copertina posata sul settimanale Chi.
E’ successo di tutto negli ultimi giorni nei confronti di Eva Grimaldi e Imma Battaglia, accusate da più parti di aver svenduto i propri sentimenti al miglior offerente.
Un coming out sull’altare del Dio denaro, in tanti hanno scritto, con l’ufficio stampa che segue Eva, gestito da Carla Fabi e Roberta Savona, che ha voluto fare alcune precisazioni in merito nella giornata di ieri, festa della donna.
Perché Eva ed Imma non avrebbero intascato un euro, da quella copertina targata Chi.
Perché la Battaglia non avrebbe preso un euro, dalla sua partecipazione di una settimana all’Isola, in qualità di ospite.
Intervistata da Aldo Grasso sul Corriere della Sera, Imma ha attaccato a testa bassa, come suo solito:

“Ma quale coming out? Il nostro amore non è mai stato nascosto, sono anni che stiamo insieme. Siete voi che avete bisogno della frasetta, ora l’abbiamo detta. Siete contenti?”. “Eva voleva uscire allo scoperto. Non capivo perché fosse così importante. A Roma andiamo in giro insieme, dal parrucchiere, a cena con amici, a pranzo da mia madre, in viaggio con i nipoti. Mah… La dimensione pubblica è parte della vita di Eva, ma non della mia. Le riviste di gossip chi le ha mai lette”. “Quando Eva mi ha detto ‘vado all’Isola’ sono rimasta turbata, è il suo lavoro e lo rispetto. Poi ha aggiunto: ‘Quando mi chiederanno da chi voglio essere raggiunta ti chiamerò. Tu verrai?’. Non ho risposto, poi ci sono andata. E ho placato la sua insicurezza. Eva non è mai sicura del mio amore, si confronta con i miei fantasmi. Lei è gelosa, possessiva, io no. Quindi chi ha bisogno di rassicurazione è lei. Con il viaggio in Honduras non avrà più dubbi”.

Chi scrive non ha mai avuto buoni rapporti con la Battaglia. Tutt’altro. Ci siamo scontrati quasi ‘fisicamente’, anni fa al Gay Village, l’ho aspramente criticata ai tempi dell’amministrazione Alemanno e il rispetto reciproco è forse sempre mancato, ma quella copertina di Chi non riesco proprio a guardarla con fastidio. Se avessero davvero voluto monetizzare il loro amore, Eva ed Imma, avrebbero gettato la maschera pubblicamente anni e anni fa. A Roma, come dice la Battaglia, tutti sapevano. Eva aveva bisogno di tempo, probabilmente, ed Imma, immagino anche con molta difficoltà visto il ruolo di attivista da lei ricoperto, gliel’ha concesso. Il resto è aria fritta,  alimentata da una tempistica davvero discutibile, perché sarebbe bastato aspettare la fine del reality show per far uscire quel numero, quella copertina di Chi, le cui foto erano state scattate mesi prima,in previsione di’. Ma Alfonso Signorini, si sa, da questo punto di vista è un caterpillar e non guarda in faccia a nessuno. Quel che ne resta, una volta sopite le polemiche, è il primo coming out vip in diretta nazionale, con due donne che dichiarano il rispettivo amore davanti a 4 milioni di italiani. E scusate se è poco.

Chi cover

Autore

Articoli correlati