‘L’ultimo Natale prima dell’INFERNO’, l’indegno messaggio di una chiesa battista dopo la morte di George Michael

Condividi

Ci vuol coraggio e poco senso del rispetto nello sputare su un cadavere ancora caldo.
Coraggio che non è mancato alla chiesa battista di Westboro del pastore Steven Anderson, che ha vomitato odio nei confronti di George Michael.
‘L’ultimo Natale prima dell’INFERNO’, hanno cinguettato poche ore dopo il decesso, per un cantante che a loro dire avrebbe ‘orgogliosamente vissuto una vita di peccati’, tanto da pagarne GIUSTAMENTE il prezzo.
Steven Anderson, che è stato bandito dal Regno Unito, ha poi bissato su Facebook, definendo Michael un ‘sodomita’.
In un video, infine, sulle note di Last Christma si vedono alcuni ragazzini brandire cartelli omofobi.
Un sano Natale di puro amore e bontà, in conclusione, per una chiesa che andrebbe probabilmente rasa al suolo.
Senza senso di colpa alcuno.

westborotweetgeorge

stevenandersonfb

churches_640x345_acf_cropped

Autore

Articoli correlati