Orlando, il Pulse diventerà memoriale permanente

Condividi

pu

Il Sindaco di Orlando ha annunciato all’Orlando Sentinel che la città ha raggiunto un accordo per acquistare la discoteca Pulse, teatro di una mattanza omofoba, per 2.25 milioni di euro.
Il motivo? Trasformarlo in un memoriale permamente.
Ancora oggi tantissime persone si presentano davanti al Pulse per lasciare un ricordo, un mazzo di fiori, un peluche, una candela.
L’intento sarebbe quello di non farlo tornare ‘agibile’, in quanto discoteca, per almeno 12/18 mesi, per poi riaprire il club esattamente com’era, ma senza dimenticare quanto avvenuto.
Una parte del Pulse rimarrebbe teatro dei ricordi, con il Sindaco che è intenzionato a chiedere consigli ai propri cittadini su come agire per tramutarlo in memoriale.
Barbara Poma ha inaugurato questo posto nel 2004, chiamandolo Pulse in onore di suo fratello John, morto di Aids nel 1991. Da sempre luogo di riferimento per la comunità LGBT di Orlando, è stato visitato in questi ultimi mesi anche da Hillary Clinton, che è passata per posare un mazzo di fiori nel mese di luglio.
Il Pulse, in sostanza, diverrà luogo simbolo della lotta contro l’omofobia, che qui è passata e ha causato decine di morti, ma senza spegnerne la musica.

Autore

Articoli correlati