#GfVip, l’omofobia nella casa finita a tarallucci e vino – Mediaset imbarazzante

Condividi

Esistono bestemmie di serie A e bestemmie di serie B, nella casa del Grande Fratello. Mediaset l’ha oggi ufficializzato trattando con i guanti l’ormai tristemente famosa sequenza di sfottò e insulti omofobi che Bosco, gay dichiarato, ha dovuto sopportare nel corso degli ultimi 5 giorni. Clemente Russo, ovvero colui che aveva dato il via allo schifoso show con il termine ‘friariello’, è stato preso a buffetti sulle guance. Una flebile ramanzina da parte di un’inadeguata Ilary Blasi e da un troppo poco coinvolto Alfonso Signorini, l’immancabile frase ‘ho milioni di amici gay’ in sua difesa, la spudorata menzogna in diretta tv (‘non ho mai detto ricchiuncello’), un paio di scuse ridicole sul vero significato del termine in quel di Napoli e nient’altro. Nessuna eliminazione, nessuna nomination. Niente di niente. Tutto questo mentre Bosco, da solo in salone davanti alla tv, piangeva. Da una parte le lacrime di un ragazzo finito in una macchina del tempo e costretto a rivivere il bullismo omofobo scolastico dei tempi lontani, quando era meno sicuro di se’ e molto più fragile; dall’altra un pugile olimpionico grande grosso e cafone uscito indenne da un’indegna pantomima. Canale 5, che aveva la clamorosa occasione di punirne uno per educarne 4 milioni (di telespettatori), ha invece preferito prendere una più comoda via d’uscita secondaria, dimenticandosi sfacciatamente di mostrare gli altri video in cui Bosco è stato deriso anche da Costantino e Valeria Marini. La prolungata omertà degli altri concorrenti, silenti e complici della ‘battuta omofoba’ di Clemente (poi nominato dagli altri collleghi schifati in diretta ma zitti in settimana), è stata abilmente sotterrata. Da oggi in poi tutti voi omofobi che prendete in giro un gay con battutine e fastidiose allusioni potrete serenamente ‘pararvi il culo’ sorridendo, ammiccando e farfugliando qualche boiata, sbandierando il MARCHIO Grande Fratello in vostra difesa. Quel che resta, in conclusione, è l’amara e implicita ammissione che un ‘RICCH*ONE’, nella beneamata tv nazionale, è decisamente più accettabile di un ‘PORC***IO’. Peccato che a soffrirne, nel primo caso, siano ogni giorno migliaia di ragazzi, mentre nel secondo, perché di questo stiamo parlando, una figura di pura fantasia.  

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Carlo 27 Settembre 2016 at 20:39

    Ma Costantino se le ricorda il tempo trascorso a casa di Lele Mora? Di certo non giocavano a monopoli. Certo non si divertiva, però sembra uno scambio equo “io ti do il culo tu mi fai fare televisione” ma un culo rotto resta un culo rotto, anche per una giusta causa.

  • alex 27 Settembre 2016 at 19:21

    concordo in pieno!
    mi sa che i retrogradi siamo proprio noi gay!

  • Nic 27 Settembre 2016 at 15:18

    E’ finita con una sculacciata, con papà Alfonso che sgrida il figlio imbecille Clemente. Una cosa imbarazzante non solo per l’età anagrafica di entrambi ma anche per l’età che stiamo vivendo.

  • Nic 27 Settembre 2016 at 15:15

    La derisione sta nel fatto di essere come la Marini semmai.

  • Johnny 27 Settembre 2016 at 12:24

    Non se ne può più di questa eterofobia che hanno i gay! Se questa è omofobia allora tutto il resto cos’è? Avete la mania di persecuzione, ormai in televisione gli omosessuali sono diventati intoccabili e questo non giova sicuramente alla categoria.
    Russo non si è mai comportato male nei confronti di Bosco, era una presa in giro scherzando come può essere fatta anche ad un etero. E’ Bosco che è diventato famoso come checca sfranta rotolandosi per gli studi Mediaset ed è per questo che è lì. Deve accettare le conseguenze, dove crede di vivere nelle favole?? E Clemente manco lo sa probabilmente di cosa è capace. Crocifiggerlo per nulla quando la Marini e Costantino per giorni hanno continuato a prenderlo per il culo al contrario di lui è assurdo. Ah ma la Marini è donna ed è una baraccona allora la si perdona. Ah funziona così, bravi!

  • Aran Banjo 27 Settembre 2016 at 12:22

    Finalmente un commento serio !!
    Concordo

  • Aran Banjo 27 Settembre 2016 at 12:21

    Buahahahahahahhaha
    Ma avete tanto tempo libero eh

  • Mdzboy 27 Settembre 2016 at 11:45

    L’Italia è questa, fatta ancora di molti provinciali e della non-cultura del bullismo e del furbismo. Col tempo le cose cambieranno, ma per il momento ci vuole pazienza per chi ce l’ha (io non l’ho avuta perché per me il presente ha valore e si sta meglio da altre parti).
    Odio l’esorcizzazione di un insulto (frocio,ecc) perché mi sa da sottomessi e da chi ha poco amor proprio. Odio anche la scelta di un personaggio come Bosco perché il suo video sembra quello di un gay che vive negli anni 90 con così tanto dramma e vittimismo per essere il “povero” gay.
    Si parla tanto di orgoglio gay, ma perché non rappresentarlo con unconcorrente gay di un reality sicuro di sé, senza cliché e agguerrito? Ce ne sono a valanghe nel mondo reale (e penso anchequi su spetteguless).

    Detto questo, quanto è accaduto è vergognoso!

  • Gelido 27 Settembre 2016 at 11:25

    un ottimo nuovo motivo per smetterlo di vederlo, no?

  • Marco 27 Settembre 2016 at 11:17

    Sei sveglio se ti pare di capire che sia un pugile.

  • Alberto 27 Settembre 2016 at 10:26

    Ad onor del vero e per completezza di informazione va detto che signorini è tornato sull’argomento quando Costantino è rientrato in studio, condannando non solo l’uscita di Russo ma anche l’omertà sua e di altri concorrenti e chiedendogli perché avessero supportato lo scherzo idiota del pugile.
    In più durante le nomination ci sono stati gli interventi di Bettarini e di Gabriele che a mio avviso sono stati molto sinceri e toccanti. Gabriele anzi ha proprio motivato la nomination di Russo per il suo gesto omofobo.
    In più ho trovato carine e molto naturali le battute che Ilary e Signorini hanno scambiato con Bosco quando c’è stato il ragazzo che si è fatto tagliare i capelli e quando gli chiedevano se avesse una cotta per qualcuno all’interno della casa. Carine perche sono servite a smorzare i toni e soprattutto perché hanno reso giustamente naturale e logico che si possa tranquillamente parlare della bellezza di un uomo o di una eventuale cotta con un altro concorrente uomo. Insomma anche io avrei preferito l’eliminazione senza se e senza ma, però alla fine vedo il bicchiere mezzo pieno

  • baldwin 27 Settembre 2016 at 9:24

    D’accordo con te Apo, hanno scelto di non gonfiare il caso perché in fondo lo sfottò ai gay è parte del costume nazionale, l’italiano si identifica nel bulletto maschilista e omofobo. Mentre la bestemmia per carità, inaccettabile: offende i cattolici, loro sì molto più rispettabili di noi.

  • dubbioso… 27 Settembre 2016 at 7:16

    “il mondo ghei” ha urlato al boicottaggio contro Barilla per molto meno, costringendosi ai morsi della fame, ma sia mai che spenga la tv!!!

  • Threshold 27 Settembre 2016 at 6:32

    Deve essere scritta bene però in modo da essere presa sul serio.

  • Ma per favore!! 27 Settembre 2016 at 4:48

    Cazzo, ma non vi rendete conto da una settimana vi state arrovellando sul NULLA??
    Dibattiti su dibattiti su questa trasmissione per sottosviluppati piena di emerite nullità, di gente che non ha mai fatto un cazzo in vita sua!

  • Fritz Cavallo 27 Settembre 2016 at 1:05

    Cioè, la Marini avrebbe detto a Bosco: “È proprio femmina come me” per deriderlo? Non per fargli un complimento?

  • b fed 27 Settembre 2016 at 0:54

    ma infatti, e qui c’è qualcuno che s’aspetta chissà che cosa dal trono gay…

  • Key- hit me Naomi 1more time 26 Settembre 2016 at 23:50

    E’ stato penoso, imbarazzante e misero.
    Hanno sminuito argomenti come il bullismo, l’omofobia e non solo, anche la complicità e l’omertà.
    Ancora una volta i bigotti, stupidi, cafoni e trogloditi italiani sono stati assecondati.
    Ancora una volta migliaia di giovani hanno potuto vedere e constatare che chi abusa delle parole, chi usa violenza verbale, chi prevarica sul debole, chi si fa complice, chi si volta dall’altra parte NON SBAGLIA!
    E soprattutto non sbaglia chi si nasconde. Chi reprime se stesso. Chi si costringe all’insoddisfazione, alla disperazione e all’esasperazione per una vita intera, o finché accetta di sopravviverla.
    Ilary, Alfonso, il grande fratello tutto, si sono resi così responsabili e complici, a loro modo, di ogni attacco violento e umiliazione ingiusta che continuerà a perpetuarsi tra i banchi di scuola, per le strade, nei paesini ed in città ai danni di una qualsiasi persona che semplicemente si innamora di un uomo piuttosto che di una donna, o viceversa.
    Ora aspetto la RISPOSTA tangibile da parte di tutta la comunità LGBT, che mi auguro si realizzi NON SEGUENDO e acendo così fallire questo GFVip OMOFOBO!

  • chiaaa 26 Settembre 2016 at 23:14

    Trovo molto più offensivo e allucinante il discorso di quel bullo biondo che mi pare di capire sia un pugile…piuttosto che i discorsi di Costantino e di Valeria Marini, che erano parte di una conversazione in assenza del diretto interessato e dove in fin dei conti ammettevano la loro simpatia…

    Sono comunque d’accordo sul “potevano punirne 1 per educarne 4 milioni”.

    Spero vivamente che il “trono gay” di Maria De Filippi porti un messaggio diverso nelle televisioni di mezza Italia…

  • Cuddly Sinnerman 26 Settembre 2016 at 23:10

    Apriamo una petizione per espellerlo su Change.org

  • SecondoMarco 26 Settembre 2016 at 22:58

    Che vi aspettate, parliamo di Mediaset.