Stranger Things 2 omaggerà il cinema del 1984 partendo da Indiana Jones 2

Condividi

stranger-things

In casa Netflix non esistono ‘ascolti’, ma secondo quanto riportato da Symphony Advanced Media Stranger Things, autentica serie di culto dell’estate 2016, avrebbe letteralmente fatto il botto, piazzandosi dietro Orange is The New Black  e Fuller House tra le serie Netflix più viste.
Ebbene anche se l’ufficialità non è ancora arrivata, Matt e Ross Duffer, 32enni autori della serie, sono già al lavoro su una seconda stagione che sarà ambientata nel 1984, stagione d’oro del cinema americano.
In quell’anno uscirono in sala cult come Beverly Hills Cop, Ghostbusters, Scuola di Polizia, Footloose, Splash, Karate Kid, i Gremlins, Terminaror, Nightmare e soprattutto Indiana Jones e il Tempio Maledetto, a cui i Duffer si ispireranno per dar vita a Stranger Things 2.

“È stata una stagione grandiosa per il cinema così cercheremo, se tutto va bene, di catturare un po’ della magia di quei film, qualcosa come Indiana Jones e il tempio maledetto”. “Amiamo davvero molto Il tempio maledetto, ci piace che diventi un po’ più dark e un po’ più folle del primo film, I predatori dell’arca perduta. La serie sarà molto differente rispetto alla prima, virerà completamente direzione”.

Non ci resta altro da fare che aspettare, in trepidante attesa.

Autore

Articoli correlati