Principe Harry, storico test HIV in diretta Facebook – video

Condividi

Ovvero come ribadire l’importanza di un test HIV, che voi siate eterosessuali, omosessuali, transessuali, bisessuali, bianchi o neri, attivi o passivi, donne o uomini.
Semplice, veloce ed efficace, tanto da mostrarlo in diretta Facebook.
Così il principe Harry, negativo, ha infranto un tabù, ricevendo il plauso di chi ogni giorno fa campagne di comunicazione sulla necessità di un test.
Secondo gli ultimi dati, infatti, circa 103.700 persone vivono con l’HIV nel Regno Unito, con 6.000 nuovi casi l’anno. Il 17% di questi non sa di avere l’HIV.
Poco più del 50% riguardano il mondo omosessuale, sfatando così un altro idiota luogo comune che vorrebbe l’HIV un problema solo LGBT.
Baggianate. Fate il test e fate sesso sicuro.
Sempre.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • stilographs 15 Luglio 2016 at 8:22

    Magari fosse così. Msembrano percentuali molto molto generose. Gli omosessuali – intesi come persone che provano attrazione fisica e trasporto sentimentale per persone dello stesso sesso, non coloro che hanno avuto esperienze omosessuali nella propria vita – si attestano intorno al 2-3% della popolazione complessiva. Se consideriamo che in questa percentuale rientrano anche le donne omosessuali e che invece la stragrande maggioranza degli omosessuali positivi all’Hiv sono maschi, si può intuire quanto il problema sia ancora tristemente vivo per la comunità gay, ahimè.

  • Stefano Innominati 15 Luglio 2016 at 6:57

    Questo giovane uomo è sempre stato molto, ma molto più sexy e birichino di quell’insipido di suo fratello.
    Harry, anche se forse non incredibilmente bello, ha fascino da vendere e una sfrenata voglia di spassarsela.
    Probabilmente anche a letto…

  • Layo 14 Luglio 2016 at 19:09

    Negli USA gli omosessuali sono il 50%, in Italia si stima intorno al 25%. Numeri comunque alti.

  • Marco 14 Luglio 2016 at 15:51

    Uno che sa di non averlo non gli fa ne caldo ne freddo farlo e farsi pure riprendere.

  • stilographs 14 Luglio 2016 at 14:56

    Ovviamente l’Hiv non è un problema solo omosessuale. Ma che il 50% dei sieropositivi siano omosessuali è comunque una percentuale ancora piuttosto preoccupante per la nostra comunità, c’è poco da aggiungere. Siamo lontani da quel 100% del 1981-83, ma non dobbiamo abbassare la guardia, mai.

  • Mario 14 Luglio 2016 at 14:52

    Bello e bravo Harry, prendiamo esempio e facciamo sempre tanto sesso sicuro.