George Clooney gay avrebbe sposato Amal solo per puntare la Casa Bianca – arriva il libro scandalo

Condividi

Schermata 2016-07-05 alle 19.57.38

Una copertina VANITY FAIR e un servizio di CHI interamente dedicati a George Clooney: une ambition secrète (Editions du Moment), libro scandalo appena uscito in Francia e firmato Maëlle Brun e Amelle Zaïd.
Secondo le due donne il divo hollywoodiano avrebbe sposato la bella Amal Alamuddin solo per puntare alla Casa Bianca nel 2020, in quanto nella realtà omosessuale.
Una strategia per tacere le sue relazioni gay, vedi Waldo Sanchez, il parrucchiere biondo che sarebbe stato al suo fianco per 20 anni, e sognare la Presidenza degli Stati Uniti d’America.
Prove concrete le due giornaliste non le forniscono, anche se snocciolano pseudo verità e citano ‘illustri fonti’, ma la verità dietro questo matrimonio lampo non la scopriremo probabilmente mai. A meno che Elisabetta Canalis

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Signorino tumistufi 6 Luglio 2016 at 23:45

    Ma vedete che cessa che e questa ?! Ovvio che clooney è gay represso . Oltre che cessa e anche insulsa

  • chiaaa 6 Luglio 2016 at 20:54

    Non vedo una sola ragione per cui Clooney debba nascondere la propria omosessualità. Siamo nell’era di Obama, dove tutta la nazione si tinge di arcobaleno adottando il matrimonio gay, dove Bruce Jenner è rispettato come Caitlyn, per quale ragione dovrebbe mai nascondersi? Manco fossimo negli anni Ottanta…

    Zero proprio.

    Riguardo Elisabetta Canalis…credo che la questione fosse diversa. Credo che ci fosse un “contratto” per immagine dove a Clooney veniva garantita “un’accompagnatrice” e a Elisabetta tutti i benefit della situazione. Non per offendere la Canalis…ma se in Italia la cosa è stata tinta come “un montaggio” di fatto negli USA girava voce che le fosse più una “escort di lusso”.

    Poraccia.

    Riguardo Amal…è una donna bellissima, intelligentissima e di gran classe. Forse sarebbe più qualificata lei per correre alla Casa Bianca invece che suo marito che ha persino ammesso di trovarsi in difficoltà a fare conversazioni di un certo livello con lei..

  • stilographs 6 Luglio 2016 at 13:42

    Ma a me Clooney sembra uno sereno. Se fosse gay, lo direbbe. Tiziano Ferro docet. Cary Grant visse negli anni dell’omofobia più feroce di Hollywood, altra storia. E comunque – ma questa è un’impressione personale basata sul mio pessimo gayradar – Grant lo sembrava, Clooney no.

  • Marco 6 Luglio 2016 at 12:38

    Perchè al giorno d’oggi, soprattutto in America, bisogna essere etero per vivere bene o tentare la cavalcata alla Casa Bianca! E poi date addosso a gente come Everett…. Che boccaloni!

  • Mat 6 Luglio 2016 at 5:54

    Clooney è un caso simile a Cary Grant.
    Le voci si sono davvero sprecate, anche Brad Pitt una volta si fece scappare qualcosa.
    Certo che se facesse coming out sarebbero tanti punti a favore alla nostra causa…

  • vinz 5 Luglio 2016 at 21:52

    Secondo me Clooney non e’ omo, etero, o bi. E’ a-sessuale.

  • Nic 5 Luglio 2016 at 20:22

    Se Elisabetta Canalis parlasse sarebbe un autodafé terribile significante la sua complicità in una relazione farsa che, a quel punto, sarebbe servita più che altro a lei per inserirla nello star system americano. Non credo pertanto che accadrà mai ma le voci sull’omosessualità sono parecchio insistenti ed è anche vero che Clooney ha sempre sposato bene (Talia Balsam, figlia del noto Martin Balsam, attore inserito a Hollywood da anni). La verità come giustamente dici tu non la sapremo mai.