North Carolina, una bimba transgender per dire BASTA alla legge trans-omofoba

Condividi

131557408-1a9e8833-fb03-49be-b07d-831369c1e837

“Se fosse vostra figlia, vi sentireste a vostro agio a mandarla in un bagno per uomini?”.

Un messaggio tanto semplice quanto ficcante quello che accompagna la foto scattata da Meg Bitton, che ha immortalato la bimba transgender Corey Mason per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle leggi trans-omofobe che stanno spuntando come funghi in tanti, troppi stati repubblicani. Una foto in realtà vecchia di un anno ma riutilizzata dalla fotografa, per volere della mamma della piccola, visto quanto sta accadendo negli States.
Perché nella politica americana di oggi, incredibile ma vero, si parla di BAGNI.
I bagni che le persone transgender NON dovrebbero utilizzare, secondo i sostenitori di queste schifose leggi pro-libertà religiosa, ora travolti da una domanda a cui dare risposta.

“Se fosse vostra figlia, vi sentireste a vostro agio a mandarla in un bagno per uomini?”.

In Mississipi e North Carolina, incredibile ma vero, Corey Mason, nata maschietto, sarebbe costretta ad utilizzare i bagni per gli uomini.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Daniii 1 Maggio 2016 at 0:38

    La disforia di genere non ha necessariamente un legame con la “percentuale” di estrogeni, come la chiami tu, cara la mia Dottoressa Gio’.
    Che poi i bambini stiano meglio al naturale, sernza trucco ne’ tintura ai capelli, questo e’ abbastanza ovvio. Pure gli adulti, se e’ per quello. Cio’ non toglie che tu non abbia gli elementi per giudicare il caso specifico.

  • Frederik 28 Aprile 2016 at 15:54

    Ridicolo come si usino i bambini, in questo ambito come in tutti gli altri. Mi piacerebbe proprio sapere se il diventare femmina è stato un desiderio del bambino che l’ha comunicato ai genitori o se effettivamente il suo fisico è nato con una percentuale maggiore di estrogeni.

  • abiqualcosa 28 Aprile 2016 at 15:47

    La pubblicità e’ giusta, per carità…ma una bambina (transgender o no) truccata e meshata cosi’ a me mette molto a disagio. Cazzo, e’ una bambina, fatela essere una bambina.