Mississipi, Sharon Stone cancella la produzione del film a causa della legge omofoba

Condividi

CANNES, FRANCE - MAY 22: Sharon Stone is seen on day 9 of the 67th Annual Cannes Film Festival on May 22, 2014 in Cannes, France. (Photo by Luca Teuchmann/GC Images)

Ancora prese di posizioni forti in arrivo da Hollywood nei confronti della nuova ondata di leggi omofobe che sta travolgendo l’America.
Eyevox, nuovo film con Sharon Stone protagonista le cui riprese sarebbero dovute iniziare in estate in Mississipi, Stato che pochi giorni fa ha dato vita ad una legge transomofoba, non verrà più girato su queste terre.
Ad annunciarlo Rick Moore, presidente della Mississippi Film Studios.

‘Purtroppo Sharon Stone si è fortemente opposta alla riprese in Mississipi a causa della legge. Gli altri produttori hanno scelto di riorganizzarsi e di trovare un altro posto. La legge HB 1523 ha suscitato molte opinioni, che stanno purtroppo rallentando lo slancio del cinema’.

Ad Hollywood, infatti, stanno seriamente prendendo in considerazione l’opzione ‘boicottaggio’, come minacciato dalla Disney-Marvel in Georgia.
Sharon Stone, da sempre in prima fila per i diritti, ha subito preso posizione.
La speranza è che siano in tanti a seguire i suoi passi.

Autore

Articoli correlati