Carolina del Nord, bimbi di 5 e 7 anni contro la legge trans-omofoba

Condividi

12938110_10156836070985217_491644256626582569_n

Arriva direttamente dalla Nord Carolina, che ha appeno visto passare l’ennesima legge omofoba, la storia ‘che fa impazzire il web’ del giorno.
Dinanzi ad una legge che vieta ai transessuali di utilizzare i bagni in linea con la loro identità di genere, una mamma è scesa in strada insieme ai suoi due figli, di 7 e 5 anni, per protestare.
Janna Harris Cadenas il nome della donna, con il piccolo McCartney, suo primogenito, che le ha chiesto di prender parte alla protesta perché il suo amichetto del cuore è transgender. Al suo fianco la sorellina, che è più volte stata scambiata per un maschietto, per un’America che sta guardando con sgomento a questa serie di atrocità omofobe che in alcuni stati repubblicani stanno sempre più prendendo piede. Prima in Georgia, dove però il Governatore ha stracciato il tutto dinanzi alle minacce degli studios hollywoodiani, poi la Carolina del Nord ed ultimo il Mississipi. Loro parlano di ‘libertà religiosa’, se non fosse che dinanzi a simili porcate ci sia solo e soltanto discriminazione legalizzata.

12963669_838634459576002_4409566979831767200_n

 

Autore

Articoli correlati

Comments

  • HIkkI78909 10 Aprile 2016 at 16:35

    Sembra che ci sia un messaggio univoco di integrazione e accettazione su cui tutti siamo d’accordo. Peccato non sia così, e lasciare fuori i bambini da TUTTE le discussioni politiche è l’unico modo per evitare strumentalizzazioni agli estremi. Mettere cartelloni in mano per promuovere messaggi politici, e addirittura pretendere che siano iniziative dei bambini stessi, come nel pessimo titolo del post, è una delle cose da assoutamente non fare.

  • Shkval 9 Aprile 2016 at 16:21

    Promuovere integrazione ed accettazione tra i bambini non è un messaggio politico, è educazione civica. Diffondere ignoranza ed intolleranza basata su un credo religioso no. Trovo abominevole che qualcuno possa porre educazione e diseducazione sullo stesso piano e da ciò si intuisce che la tua capacità di discernere è prossima allo 0.

  • Eric 9 Aprile 2016 at 13:00

    Shkval è un troll frustrato che vaga per questi blog credendo di avere sempre ragione, fai finta che non esista tato non se lo fila nessuno.

  • HIkkI78909 9 Aprile 2016 at 0:57

    L’unica interpretazione possibile del mio commento è che disapprovo l’uso dei bambini per promuovere messaggi politici, qualunque sia la bandiera. Ma lo sai benissimo, solo che avevi bisogno di una pacca sulla spalla e te la sei data. Buon per te.

  • Shkval 8 Aprile 2016 at 20:32

    La stupidità espressa da quello che hai scritto non è passibile di altre interpretazioni.

  • HIkkI78909 8 Aprile 2016 at 12:09

    Hai capito tutto.

  • Shkval 8 Aprile 2016 at 8:22

    Sì, effettivamente dei maniaci religiosi che parlano per bocca di esseri onnipotenti e cercano di imporre le loro vetuste regole stabilite millenni addietro sono ugualmente impressionanti come della gente comune che osa chiedere rispetto e di non essere discriminata in base al sesso.
    Oppure non avevi niente di meglio da fare che far scorreggiare il tuo cervello.

  • HIkkI78909 7 Aprile 2016 at 21:13

    Mi fanno più o meno la stessa impressione di questi