Steven Schwartz, il padre di WICKED chiama Broadway alla rivolta contro l’omofoba Carolina del Nord

Condividi

Wicked1Wide

Celebre compositore di musical famosissimi come “Pippin,” “Godspell,” e “Wicked”, Steven Schwartz ha dichiarato guerra all’omofoba legge da poco approvata in Carolina del Nord, che aveva già visto Rob Reiner scatenato.
Il vincitore del Tony Award, Oscar del teatro, ha infatti inviato una durissima mail ad altri autori e produttori di Broadway per annunciare che negherà a qualsiasi teatro della Carolina del Nord i diritti sii suoi musical. Nessuna sua produzione sbarcherà mai più in Carolina, fino a quando quella legge non verrà stracciata.

‘Nel 1970 io, insieme a molti altri artisti e scrittori, partecipammo ad un’azione simile contro l’apartheid in Sud Africa e, come la storia insegna, tutto ciò si rivelò molto efficace. Se siete d’accordo vi consiglio di unirvi a me nel rifiutarvi di concedere qualsiasi licenza sulle vostre proprietà, negando produzioni dei vostri lavori a teatri e produttori della Carolina del Nord fino a quando questa atroce legge non verrà abrogata’.

Il governatore Pat McCrory ha infatti firmato la ‘House Bill 2’, legge che impedisce alle persone transgender di utilizzare i servizi igienici che corrispondono alla loro identità di genere.
Una porcata odiosa che ha già visto scendere in campo Apple, Google, PEPSI, IBM, la NBA, parte di Hollywood e Paypal, con il repubblicano ancora McCrory sugli scudi. E allora che sia boicottaggio totale.

Autore

Articoli correlati