x

Kesha, l’avvocato di Dr. Luke ribadisce: ‘accuse false, non esistono prove’

Condividi

rs_634x1024-160224155618-634.dr-luke-kesha.cm.22416La corte ha già più volte affermato che Kesha è libera di registrare con la Sony anche senza Dr. Luke. Inoltre Kesha non ha mai fornito nessuna prova a sostegno delle sue accuse. Questo perché tutte le prove – inclusa la sua testimonianza sotto giuramento – dimostrano solo che le accuse sono false. I suoi avvocati possono continuare a sfornare dichiarazioni ancora più false e oltraggiose, ma resta il fatto che Kesha potrebbe impiegare meglio il suo tempo entrando in sala di registrazione invece di inventare bugie insieme ai suoi legali‘.

Via Entertainment Weekly è così arrivato l’affondo di Christine Lepera, legale di quel Dr. Luke che la stessa Sony vorrebbe sfanculare anticipando la naturale fine del contratto, in scadenza nel 2017. Se così fosse Kesha, senza il suo ‘carceriere’ all’interno dell’azienda, sarebbe finalmente libera di tornare a fare quel che da tempo ha smesso di essere. La cantante. Peccato che Kesha non voglia mollare la presa sulla causa che l’ha vista per ora uscire sconfitta, facendo ricorso in appello contro la sentenza del mese scorso.

Autore

Articoli correlati