Rebel Heart Tour, this is the end – i numeri dell’ultimo tour di Madonna

Condividi

Schermata 2016-03-21 alle 14.01.21

Schermata 2016-03-21 alle 14.01.10

Si è chiuso ieri, all’Allphones Arena di Sydney, il Rebel Heart Tour di Madonna.
Partito il 9 settembre a Montreal, ha girato in lungo e largo per l’Europa (25), l’Asia (13), l’Oceania (8) e Nord America (36).
82 tappe in totale che hanno visto il botteghino ancora una volta far furore.
A 21 tappe dal conteggio finale, infatti, sono stati 819,792 gli spettatori paganti, con 107,348,821 dollari incassati.
Scaletta da 25 canzoni suddiviste in 4 atti (più eventuali sorprese), 10 cambi di costume, 20 ballerini, sei cantanti di fondo e quattro per la band, ma anche:

2.500.000 cristalli Swarovski utilizzati per i vestiti di The Queen
2.150.400 LED Pixels per il palco
10.000 ore di lavorazione per la realizzazione degli abiti firmati Alessandro Michele per Gucci, Alexander Wang, Fausto Puglisi, Jeremy Scott per Moschino, Nicolas Jebran e Miu Miu.
guardaroba da oltre 1000 pezzi per tutti gli artisti presenti sul palco.
500 paia di scarpe realizzate su misura.
200 paia di calze a rete solo per Madonna.
180 persone in viaggio.
121 giorni di prove prima della prima tappa.
60 persone in sartoria.
25 strumenti ad arco.
22 video in riproduzione sugli schermi durante il concerto.
17 pennelli da trucco e 5 piumini da cipria a notte per Madonna.
6 set di ciglia a serata.

Numeri kolossal per un tour che potrebbe tornare in vita con l’arrivo dell’estate, se non fosse che il tempo stringe e comunicazioni ufficiali, al momento, non ce ne sono. E allora rivedemoselo tutto.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Sergio Meloni 23 Marzo 2016 at 10:59

    ovviamente non sto parlando di una voce talmente bella che così non la potremo mai più sentire…
    la sua voce è molto particolare, (molto bella a mio avviso) ma non di sicuro ai livelli di gaga o beyoncé, chiaro.
    sto parlando dell’insieme, dai tour meravigliosi, iconici e grandiosi fino agli album curati e studiati negli ultimi dettagli.
    perfino quelli che non eguagliano alcuni dei suoi lavori migliori (ray of light in primis) nasconono al loro interno delle perle di canzoni (basti pensare a MDNA che contiene love spent, masterpiece, falling free, best friend)…
    lei è sempre stata molto intelligente ed attenta ai particolari, ed è questo ciò che la contraddistingue da tutte. in poche parole, lei fa quel che vuole e quando vuole. perché è lei a dirigere i giochi, non qualche burattinaio sopra di lei. e lo sta facendo in mezzo a tutte le vicende personali del figlio, dell’ex che se ne va con la ex trainer, ecc.
    è da quando avevo 14 anni che la ascolto, e oggi, 10 anni dopo, sono sempre più orgoglioso di averla vista più volte, seguita ed ammirata.
    sono anche fan di gaga, ho visto tutti i concerti, dal monster ball al c2c, ma in quanto a presenza scenica, madonna non si batte mai.

  • Daria 22 Marzo 2016 at 9:12

    in declino lo dici a tua madre, deficente!

  • King Diamond 22 Marzo 2016 at 2:03

    Guarda che non ce l’ha il batacchio, chi te crede

  • DilfDilf 21 Marzo 2016 at 20:28

    Fattela Na ragione, non ci sarà nessuna leg estiva.

  • HANDREAS 21 Marzo 2016 at 20:22

    ben detto!!!

  • Nome 21 Marzo 2016 at 20:15

    No ma parliamo del fantasmagorico culo nella foto…..

  • Luca Riccardi 21 Marzo 2016 at 17:31

    Veramente i valori dell’incassi sono sbagliati, quelli che avete scritto voi sono europa e stati uniti! Asia e oceani non si sanno ancora! Perciò.

  • Lorx 21 Marzo 2016 at 17:17

    Penso che sia un’affermazione esagerata, degna di considerazione solo se si parla di “artista pop”.
    Perché quello è il suo territorio ed è quello il territorio in cui è ineguagliabile.

  • lorenzino 21 Marzo 2016 at 17:00

    sono abbastanza ipnotizzato da quel culo fantastico nella foto di schiena…

  • Lady Manufactured 21 Marzo 2016 at 16:47

    bellissimo tour. complimenti al mio idolo.

  • Nome 21 Marzo 2016 at 15:27

    Ah beh lei è in declino, finita, scoppiata!!!! MA PER FAVORE!!!!!!!!!!! Una come lei non ci sarà mai più. Godiamoci la fortuna di esserci coglioni!!!!

  • azzo 21 Marzo 2016 at 15:06

    Addirittura?

  • Sergio Meloni 21 Marzo 2016 at 14:44

    è inutile, NESSUNO potrà mai eguagliarla ed essere un’artista tanto quanto lei. è e sarà sempre irraggiungibile