“Madonna e Lady Gaga si ispirano a me e a a Patty Pravo” – parola di Loredana Bertè – video

Condividi

‘Madonna da anni prende i video miei e di Patty Pravo, abbiamo saputo. Anche Lady Gaga. Ero a San Francisco, dovevo andare a Los Angeles dove dovevo fare un disco, avevo 2 giorni liberi per un servizio fotografico. Sono andata in studio e ho trovato Madonna e le ho detto ‘ciao bella’. E mi guardava il giubbotto e gli orecchini a forma di croce, che non mi ha più ridato. Tolots, vicino a me, mi disse ‘dalle il giubbotto’. Le ho dato il giubbotto e ha fatto una campagna pazzesca con quel giubbotto’.

Ti voglio talmente tanto bene, cara Lory, che puoi davvero dire quel che cazzo ti pare.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Mino Carmine Ardolino 9 Aprile 2016 at 9:50

    Loredana ma dove ti avvii …pur amandoti fuori dall’Italia nessuno conosce la tua esistenza.. sicuramente all’avanguardia ma circoscritta al nostro territorio..quando vado fuori gli unici nomi che sento contestabili o no sono Bocelli, Ramazzotti, Pausini e ancora l’imbalsamata Carrà…. ad usare il pancione in scena non siete le uniche…

  • CONTROCORRENTE 22 Marzo 2016 at 19:12

    nelle 3 serate di Sanremo 86 (tutti ricordano solo il pancione della 1a serata) ..la 2a serata il look da teenager con zainetto in spalla.. e la 3a serata l’abito da sposa nero.. queste cose le ha fatte lei per 1a… altro che storie.. e parliamo di 30 anni fa !!! NON SI PUO NEGARE !!! e’ evidente che l’abbiano copiata sia Madonna che Gaga

  • A Loredà non di’ cazzate 22 Marzo 2016 at 14:16

    Amo Loredana alla follia ma queste che ha detto sono cazzate.
    Vorrei sentirla dire queste cose davanti a Madonna ahaha
    PS: Madonna indossava croci ancor prima e la campagna pazzesca quale sarebbe?
    Basta scrivere una cazzata su wiki ripeterla per qualche anno e subito diventa realtà ahhaah.

  • Key- hit me Naomi 1more time 22 Marzo 2016 at 11:50

    Non mi sorprenderebbe affatto che lei abbia potuto ispirare Madonna, moltissime popstar americane hanno preso ispirazione da artiste italiane, l’ultima Beyoncè con la Cuccarini.
    Poi la Bertè è stata una delle artiste più all’avanguardia, forse molto più di Madonna. A parte il talento canoro in cui non regge il paragone Madge, ma anche il coraggio in un paese come l’italia soprattutto a quei tempi ferma all’inquisizione.
    L’episodio con Madge è assolutamente possibile, se Loredana fosse stata americana sarebbe considerata oggi una leggenda. Ma ahimè siamo italiani e facciamo schifo al cazzo indubbiamente per svariati motivi.
    Gaga poteva pure non nominarla,ha costruito la sua intera carriera copiando.
    Verrebbe fori n’elenco delle pagine gialle.

  • Giornalista da4soldi 22 Marzo 2016 at 8:45

    Disse lo stupido, convinto che kafy scroto sua più brava delle altre( quando é in bagno a cacare)

  • Luridona 22 Marzo 2016 at 5:53

    Sicuramente, ma buttare cose a casaccio che senso ha? La Bertè si è ispirata anche ad altri artisti, non è che certe cose le abbia tirato fuori lei.
    Vai affanculo, dai

  • stilographs 21 Marzo 2016 at 22:34

    Ma questo non lo discuto. Su dichiarazione passate di Patty Pravo, anzi, mi sono già espresso duramente.
    Parlavo di altro nel mio commento.

  • chiaaa 21 Marzo 2016 at 21:36

    Sembra molto lucida e onesta in questa intervista. Interessante.

    Signori miei non è che Madonna non ha mai preso ispirazione da nessuno eh…come credete che vengono fatti i dischi con lo spirito santo che scende dal cielo? Ma andate a fanculo va!

  • R 21 Marzo 2016 at 21:01

    …quando si auto-promuove si stesse zitta! … aveva ragione David Zard …

  • R 21 Marzo 2016 at 20:59

    comunque Loredana, secondo me, dice Tolots (forse la esse finale è perchè nel giro internats si usava la esse finale)

  • R 21 Marzo 2016 at 20:57

    santo cielo, o santo celo … a ‘sto punto… massì ha ragione Federico, dicoo quel che vuole, la amiamo.

  • HANDREAS 21 Marzo 2016 at 20:38

    si come no!

  • DilfDilf 21 Marzo 2016 at 20:24

    Meravigliosaaaaa

  • Maddeche 21 Marzo 2016 at 19:49

    Peccato che pur avendo avuto da sempre un pubblico prevalentemente omosessuale, non abbiano mai speso una parola a favore (addirittura Patty Pravo in una discussa intervista si dichiarò contro le adozioni gay, per cambiare recentemente idea). E parlo anche di Rettore (uscitasene con differenze tra gay e checche e porcate varie), Oxa e altre, per sfociare poi all’omofobia della Cuccarini.
    A differenza di Madonna, già attiva a nostro favore da inizio carriera, e lo stesso per Lady Gaga, nessuna delle nostre carampane ha alzato il ditino quando ce n’era bisogno.
    Altro discorso per Pausini, Ayane e altre di più nuova generazione.

  • stilographs 21 Marzo 2016 at 19:37

    * non era consueto, specie per le donne

  • Liuka 21 Marzo 2016 at 19:19

    Alberto Tolot, non “Tolozzi”. fotografo con cui ha lavorato anche Madonna. dopo la bertè però, eh… 😉

  • Nome 21 Marzo 2016 at 19:12

    Come no!!!!! Povera fattona.

  • b fed 21 Marzo 2016 at 18:07

    che Madonna e Gaga abbiano ripreso, negli anni, idee e stili di cantanti da diverse parti del mondo non è certo niente di nuovo o sorprendente.. solo che oggi se copi una cantante filippina ti sgamano subito !

  • stilographs 21 Marzo 2016 at 17:49

    A prescindere dal grado di veridicità o – meglio, di verosimiglianza – di queste affermazioni, va riconosciuto a Loredana Bertè e a Patty Pravo di essere state due delle artiste più innovative e all’avanguardia, sul piano dei contenuti e della forma, della musica, ad un livello che si può definire internazionale senza timore di essere tracciati di blasfemia. Se fossero state di lingua anglofona o di nazionalità francese (considerando quanto i francesi sanno essere patriottici), il loro valore sarebbe stato certamente molto più riconosciuto. Ricordiamoci che erano attive l’una soprattutto negli anni 80, l’altra nei 70, quando parlare di sessualità, contraccezione, autonomia delle donne, maternità come condizione naturale e non invalidante, omosessualità, suicidio, droghe, malattie mentali, tutto ciò abbinato ad un certo impatto che la loro immagine sul palco inevitabilmente provocava ad ogni loro esibizione. Noi italiani siamo degli eterni esterofili ma davvero non possiamo lamentarci.

  • Francesco 21 Marzo 2016 at 17:45

    Questa è una dele barzellette migliori degli ultimi anni.

  • lorenzino 21 Marzo 2016 at 17:26

    campagna pazzesca davvero…
    a distanza di tanti anni resta ancora oggi una delle migliori copertine “italiane” di M !

  • Denni 21 Marzo 2016 at 17:08

    Quindi parliamo della primavera dell’88?!
    Qualcuno le dica che Madonna usava gli orecchini a croce dall’82

  • Denni 21 Marzo 2016 at 17:06

    Sì certo, come no…

  • Ciccio 21 Marzo 2016 at 16:51

    Io ho sempre pensato la stessa cosa