Alfonso Signorini contro la surrogazione: ‘è contronatura, lo dico da gay di buonsenso’

Condividi

Alfonso Signorini oggi durante la registrazione del'ultima puntata di Kalispera. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

“Parlo da omosessuale. Ma da omosessuale di buonsenso. Mi fermo dove si ferma la natura. Oltre non bisognerebbe mai andare. Comprendo bene il desiderio di paternità e di maternità. Mi sforzo di capire le ragioni di una donna che magari è stata malata e non può avere figli in maniera convenzionale perché le è stato asportato l’utero. Ma anche in quel caso trovo che la maternità diventi macchinosa e si allontani dal corso naturale delle cose. Perciò a maggior ragione fatico a comprendere chi vuol fare di un problema personale, un credo universale”. “Viviamo in un Paese cattolico in cui non è normale vedere due persone dello stesso sesso che si baciano per strada, che si tengono per mano o che vivono assieme. E allora gli omosessuali preferiscono fare quello che fanno i borghesi. Per rendersi normali: si sposano, fanno figli con l’utero in affitto… E tutti dietro a questa scelta. Incredibile: ci volevano i grillini per essere più ortodossi degli ortodossi”. “Le unioni civili sono sacrosante. Per tutti. I diritti di due persone che scelgono di passare la vita assieme sono imprescindibili, e sono una grande conquista. È tutto il resto che mi lascia perplesso”. “Perché non ci battiamo per le adozioni, per esempio? Potremmo garantire a un sacco di bambini già nati condizioni di vita migliori. Invece per egoismo andiamo a crearne altri ad ogni costo. Mi sembra si sia un po’ perso l’uso della ragione. E poi dilaga una ridicola voglia di omologarsi”.

Via IlGiornale così parlò Alfonso Signorini, gay di BUONSENSO, dice lui.
Gay bigotto, retrogrado e cattoestremista, dico io.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • virginia 14 Dicembre 2016 at 20:09

    ..ma sai che “forse” sei in gamba? A differenza di ciò che dimostra la foto…

  • herinanth 6 Marzo 2016 at 6:16

    Cari pseudo auto dichiarati cattolici, atei, comunisti, i bigotti sono proprio quelli convinti di non esserlo. Tanto voi italiani, etero o gay che siate, comunque non li fate figli, per fortuna direi, visto lo squallore che dimostrate ogni volta che aprite bocca.

  • Boh! 5 Marzo 2016 at 17:30

    Guarda che non sono tutti cattolici o religiosi quelli che criticano queste pratiche.
    Io sono ateo per farti un esempio.
    Non volete essere oggetto di generalizzazioni ma poi siete i primi a farle…..

  • Boh! 5 Marzo 2016 at 17:28

    Ogni gruppo sociale ha i propri terroristi. Qui non fanno eccezione.

  • Frederik 5 Marzo 2016 at 16:31

    Il figlio di CR7 è figlio di una delle centomila che si è trombato mica in provetta

  • Nic 5 Marzo 2016 at 14:19

    Sacrosanta libertà di pensiero. Per quanto non ami questo personaggio mi tocca dargli ragione. Penso anche che l’omosessualità sia in natura un rimedio di cui la biologia ha fornito il mondo contro il proliferare incontrollato delle nascite. E’ un’idea eh? Venutami dopo tanto tanto riflettere sul perché non tutti siamo etero od omosessuali.

  • chiaaa 5 Marzo 2016 at 10:18

    Scusa ma io rispetto la sua opinione. Io sono d’accordo sulla surrogazione, ma voglio dire…ci sono tanti bambini bisognosi di essere adottati a questo mondo…le coppie omosessuali potrebbero proprio supplire a questo dramma prendendosi carico di chi è stato abbandonato…

  • Al 5 Marzo 2016 at 9:18

    Ce ne sono di cose senza senso a questo mondo. Fattene una ragione, io sono per la libertà di espresssione e di fare con il mio corpo quello che mi pare.

  • Sneg 4 Marzo 2016 at 23:28

    Cerchiamo però di rivalutare l’adozione! I media non fanno altro che presentarci storie di adottati che una volta trovati i genitori biologici, lasciano stare quelli che li hanno cresciuti ( vedi varie serie tv o programmi dedicati alla questione). La realtà è però diversa: i VERI genitori sono coloro che ti hanno cresciuto, che ti hanno salvato la vita. Proviamo a salvare qualcuno da questo mondo :)!

  • Shkval 4 Marzo 2016 at 22:18

    Chapeu!
    Il problema è che certa gente pretende di legiferare non solo su chi ti porti a letto ma anche cosa fai del tuo corpo sia in vita che dopo la morte, esattamente ciò che fa uno stato etico. Poi sono talmente ignoranti che se glielo fai notare non capiscono perché gli dai dei fascisti!

  • nicola83 4 Marzo 2016 at 20:19

    Infatti… alla faccia dei bigotti e dei moralisti, i figli di Cristiano Ronaldo ringrazieranno il padre da grandi per aver scelto di utilizzare la tecnica dell’utero in affitto e, dunque, per essere nati.

  • antipapa 4 Marzo 2016 at 19:49

    Appunto, voi cattolici tenete giù le mani dai bambini degli omosessuali! Oltretutto con la reputazione di pedofili che hanno i vostri preti, voi i bambini meno li vedete meglio è!

  • Frederik 4 Marzo 2016 at 19:42

    Parole sacrosante al di là di chi le abbia pronunciate.
    Come hanno detto D&G bisogna imparare ad accettarsi, e il discorso vale anche per gli etero. Non puoi aver figli? Benissimo, o stai senza o adotti.

  • Frederik 4 Marzo 2016 at 19:41

    Non vedo perchè il figlio di CR7 non debba essere più felice di noi

  • Artik 4 Marzo 2016 at 19:39

    Con tutto rispetto. Ma “io mi fermo dove si ferma la natura” mi sembra sufficientemente chiaro. A questo punto dovrebbe/dovreste essere contro l’aborto, contro la chirurgia plastica, contro i trapianti di organi, contro le trasfusioni di sangue, contro le esplorazioni nello spazio…. non so.. e invece no.. se una cosa fa “comodo” allora vale anche se “è contro natura”. altrimenti no.

    E chiaro che la scienza sposta sempre l’asticella più in là, e non voglio dire che sia per forza giusto andare “oltre”. Dico solo che è limitante essere CONTRO ad una cosa solo perché non riguarda il nostro orticello. Sei contrario alla procreazione assistita, o ad altro? Bene, non farlo. Ma trovo veramente EGOISTA impedire ad altri di farlo solo perché qualcuno decide cosa debba essere giusto per gli altri..

    ..l’unica cosa che mi consola è che la direzione è comunque solo una. Il mondo avanza seguendo l’onda della scienza. Possiamo anche sforzarci di chiudere gli occhi e le porte al mondo, ma fortunatamente i nostri figli saranno più SAGACI di noi…

  • Nome 4 Marzo 2016 at 19:14

    La libertà di parola, questa sconosciuta!!!

  • Marcel P. 4 Marzo 2016 at 19:07

    Da un personaggio del genere, con una omofobia interiorizzata grande come un palazzo, non ci si poteva aspettare di meglio.

  • beppe cantori 4 Marzo 2016 at 18:16

    Non capisco tutto questo astio nei confronti di una persona (dichiaratamente omosessuale) che esprime giustamente la propria opinione su un tema dalla mille sfumature. Qui si parla tanto di omofobia come paura, disprezzo e discriminazione verso gli omosessuali, ma le cose che molti di voi scrivono trasmettono paura, disprezzo e discriminazione nei confronti di chi non la pensa come voi. E’ aberrante il fatto che quando vi conviene la pensate in un modo, e quando no in un altro.
    Partendo da questo incipit vorrei esprimere la mia opinione senza essere crocifisso da te Apo o da chi NON ACCETTA come te il pensiero altrui, utilizzando epiteti come bigotto, retrogrado e cattofascista con una facilità assurda, per poi gridare allo scandalo quando si viene chiamati checche e froci.
    Io da 25enne penso che le unioni civili siano sacrosante. è necessario riconoscere e assicurare alle coppie eterosessuali non sposate e a quelle omosessuali gli stessi diritti concessi dal matrimonio. Es. un uomo ha il diritto e il dovere di assistere il proprio compagno in ospedale o di succedergli se queste erano le sue volontà.
    Per quanto riguarda la genitorialità è tutto un altro paio di maniche. A mio parere un bambino ha il bisogno di crescere con un uomo e una donna accanto a se, perchè ognuno dei due ha la possibilità di trasmettergli valori, insegnamenti e sentimenti diversi su cui poi baserà la propria vita. Nonostante ciò capisco che ci sono molti bambini che soffrono perchè chiusi e abbandonati in orfanotrofi dove quello che manca è l’affetto di una famiglia. Per questo motivo sono a favore dell’adozione. La voglia di essere madre (lesbica) o padre (gay) o genitori (etero) non deve trasformarsi nell’egoismo di avere dei figli “propri”, perchè ricordiamo che i figli non sono di chi li fa ma di chi li cresce.

  • Francesco Ridolfi 4 Marzo 2016 at 17:53

    Ma perché questa gente non si ferma dove arriva la natura anche quando scoprono di avere un cancro? Anche li c’è un pesante intervento dell’uomo o sbaglio?Gente con poco cervello che parla. Stop.

  • fabulousone 4 Marzo 2016 at 17:17

    Aberrante è il pregiudizio e la chiusura mentale. Aberrante è che ancora oggi nel 2016 di fronte a dei gay che realizzano i propri progetti di vita familiare spuntino fuori ridicoli discorsi del genere in cui si dice ‘è contronatura’. Questo è aberrante.

  • fabulousone 4 Marzo 2016 at 17:13

    Le parole di Signorini sono platealmente ridicole, oltre che bigotte e retrograde. E’ evidente già dalla prima riga, dove dice che si ferma dove si ferma la natura… quindi lui non prende l’auto, non prende il treno o l’aereo, non usa cellulari pc e tv? Son tutte cose che la natura non ha previsto… la natura non ci ha fatti mica capaci di viaggiare a decine o centinaia di km allora, tanto meno volando, e nemmeno capaci di comunicare a km e km di distanza. In più prima critica la vita assolutamente normale dei gay bollandola come borghese e omologante, come se i gay fossero esseri da condannare a una vita perennemente misera e priva di tutte le possibilità che hanno gli altri, e poi dice che la forza dei gay è la loro normalità, il fatto che sono persone che vivono normalmente. Incommentabile.

  • Francesco 4 Marzo 2016 at 17:01

    Io ho solo commentato le frasi riportate nel post, che -ripeto- condivido pienamente. Il resto dell’intervista non l’ho letto, né mi interessa.
    Quella di Signorini è un’opinione. Come lo è la mia. Ed anche la tua.

  • Fritz Cavallo 4 Marzo 2016 at 16:51

    Dilaga anche un’ipocrisia omofoba: l’indignazione collettiva “di buon senso” sulla surrogacy nasce solo ora che ha riguardato due gay?

  • antipapa 4 Marzo 2016 at 16:15

    E’ invece un’intervista aberrante ed esattamente intrisa di tutta la paccottiglia ideologica cattolicista. Basta leggerla tutta per constatarlo. Ed è stata pubblicata dall’ultra-omofobo Il Giornale esattamente per quella ragione.
    Ma mentre Cristiano Malgioglio è un poveretto privo degli strumenti culturali sufficienti per poter capire le bestialità omofobe che dice ed è solo un misero prodotto del Sud Italia più becero e omofobo di 40 anni fa, Signorini è un consapevole razzista che sfritta cinicamente la sua apparteneza alla cricca del potere berlusconiano.
    La fregnaccia della richiesta di matrimonio gay (sacrosanta) spacciata come “omologazione” (mancava “borghese” e poi la minchiata era completa) è un’idiozia alla quale ormai non crede più nessuno! E’ come se uno dicesse che le donne hanno voluto il diritto di voto “come omologazione verso gli uomini”. ‘Sti poveracci non si rendono davvero conto delle scemenze che dicono…

  • luca 4 Marzo 2016 at 16:13

    i giocattolini andateli a comprare altrove, i bambini non si toccano!

  • luca 4 Marzo 2016 at 16:12

    lui sarà pure retrogrado, secondo il tuo punto di vista, io penso invece che non solo abbia ragione, ma che questa storia ti stia un po’ dando alla testa Apo… e che vogliamo fare, tu sei moderno noi bigotti? e vabbè… ma siccome i “bigotti” ancora contano, ed è pure in maggioranza, fattene una ragione!

  • antipapa 4 Marzo 2016 at 16:05

    UNA SEQUELA DI IDIOZIE!!
    Fede, pubblica TUTTA l’intervista (è su Dagospia), è una ininterrotta sequela di idiozie OMOFOBE tipiche di certi omosessuali come Signorini o Cristiano Malgioglio, una paccottiglia di stronzate qualunquistiche che solo un rottame fossile d’altri tempi poteva dire, tipo (un classico!) “gli omosessuali vogliono il matrimonio per omologarsi perchè siamo in un Paese cattolico”. E certo, peccato nel Nord Europa dove il matrimonio egualitario c’è da decenni, con la foto del papa ci giocano giustamente a freccette!
    In quanto alla maternità surrogata, lascia allibiti l’egoismo di chi è contrario, di chi è così gretto e meschino da non riuscire nemmeno a concepire l’enorme gesto di amore che è contribuire a dare alla luce un bambino che altrimenti non sarebbe mai nato.
    Ma del resto Signorini è cattolico reo confesso, e come quasi tutti i cattolici si è lasciato traviare e deviare dall’ideologia religiosa. E’ imbevuto di convinzioni discriminatorie e implicitamente omofobe. E’ soprattutto una questione generazionale: tutti questi gay omofobi hanno dai 50 anni in su, hanno vissuto una vita da discriminati a tal punto da considerare il loro essere discriminati come una caratteristica intrinseca dell’omosessualità, e ora non riescono a risettare la mente. Erano dei disadattati prima e lo rimangono adesso per ragioni opposte.

  • Shkval 4 Marzo 2016 at 16:01

    Stiamo parlando di uno dei tanti gay che nel ventunesimo secolo parla ancora di natura e corso naturale delle cose. Basta questo per capire che la loro razionalità non è sensibilmente più avanti di quella di un’otaria spiaggiata.

  • nicola83 4 Marzo 2016 at 16:00

    Posto che sono gay ma non ho nessun desiderio di paternità, mi chiedo cosa ci sia di male nella surrogazione. Io non ci vedo nulla di aberrante… dov’è lo sfruttamento se la donna che “ospita” il feto è lautamente pagata? Io non lo vedo. Dite che i bambini avuti con questo metodo sono delle vittime… ma siamo sicuri che invece i figli di Cristiano Ronaldo, Ricky Martin o Vendola in realtà non siano più felici di noi?
    E in ogni caso… siete contrari all’utero in affitto? Bene… non utilizzate questo metodo, ma non rompete le palle a chi decide di farlo (e, ribadisco, io non sarò mai tra quelli).

  • Francesco 4 Marzo 2016 at 14:55

    Sono pienamente d’accordo: quello di Signorini -oltre che personalmente condivisibile- mi pare un pensiero espresso in maniera del tutto serena e democratica. Additarlo o peggio ancora crocifiggerlo per aver espresso una posizione (peraltro condivisa dai più, etero ed omosessuali) mi sembra un atteggiamento sbagliato, anche perché nelle sue righe non c’è assolutamente niente di bigotto, né di retrogrado, né tantomeno di cattoestremista. Temo che su questo punto tu debba riflettere, Apo.

  • vinz 4 Marzo 2016 at 14:17

    io trovo Signorini un personaggio orrendo, ma ragazzi stiamo attenti a non bollare chiunque non la pensi come vogliamo come retrogrado. Anch’io se devo scegliere tra adozione e surrogazione, opto decisamente per la prima (senza crocifiggere chi fa la seconda, ma mi pare una cosa discutibile). E tutti quelli che urlano al mostro per Vendola, dovrebbero spingere per l’adozione: e’ l’unico modo per evitare che l’utero in affitto diventi la norma.

  • lorenzino 4 Marzo 2016 at 14:14

    i gay di buon senso quali sarebbero? quelli che fanno sesso con valeria marini?

  • Marco Cristofori 4 Marzo 2016 at 14:01

    per me è giusto che ognuno esprima la proprio opinione…io sono etero comunista e favorevole alla parità dei diritti…ma anche io sono molto dubbioso sull’ utero in affitto…non per questo mi ritengo di essere bigotto…

  • Nowords 4 Marzo 2016 at 13:53

    Beh, le vostre reazioni estremiste mi lasciano allibito. Qui lui non va contro l’adozione, ma contro la SURROGAZIONE. Possiamo pensarla come cazzo vogliamo in questo mondo, al posto di sparare a zero sempre su tutti? Anche io sono gay e sono CONTRO il metodo ABERRANTE della surrogazione, sia che si parli di coppie ETERO, sia che si parli di coppie GAY. stop. E i vostri commenti che non lasciano il dibattito aperto mi fanno pura quanto i commenti dei cattoesremisti di destra che ci reputano uno sbaglio della natura.

  • Casalingua 4 Marzo 2016 at 13:49

    Troppi se e troppi ma usati solo per tenersi buone certe persone di potere e compagnia bella