#UnioniCivili, trovato l’accordo: esultano Renzi e la Cirinnà – ma è una legge irritante

Condividi

Schermata 2016-02-24 alle 20.33.03

‘L’accordo sulle unioni civili è un fatto storico per l’Italia’, cinguetta Matteo Renzi.

‘Siamo davvero ad un passo da una legge storica, che assegnerà finalmente, dopo un ritardo insopportabile, diritti concreti e pieni alle coppie gay. Nel maxi emendamento c’è un passaggio di garanzia che non preclude il lavoro dei magistrati nella tutela della continuità affettiva del minore. Viene inoltre esplicitato il riconoscimento della vita familiare e la norma antidiscriminatoria dell’art 3. Resta fermo l’impegno che mi sento di prendere oggi, raccogliendo le indicazioni del segretario Renzi, di lavorare da subito ad un disegno di legge di riforma delle adozioni’, rilancia Monica Cirinnà.

Monica Cirinnà al TG3 stasera

Monica Cirinnà al TG3 stasera.Ecco come cambia la legge dopo il maximendamento: http://bit.ly/1S1I8kx

Pubblicato da Gay.it su Mercoledì 24 febbraio 2016

Il maxiemendamento che domani andrà a blindare le unioni civili all’italiana è stato infatti partorito (sono rimasti la reversibilità della pensione, l’assistenza morale e materiale della coabitazione, gli alimenti in caso di addio, il divorzio breve e i diritti/doveri tipo del matrimonio), con l’accordo di maggioranza tra PD e NCD che ha visto cadere non solo la tanto contestata stepchild adoption ma anche il pretestuoso e provocatorio obbligo di fedeltà, che Alfano ha voluto stralciare solo e soltanto per stravincere. Perché al partito del 2% che siede al tavolo del Governo non bastava aver infangato per mesi le famiglie arcobaleno e i loro figli, chiedendo ed ottenendo l’addio all’adozione del figlio del partner.
No.
L’NCD ha preteso anche l’umiliazione definitiva dell’INFEDELTA’ certificata per legge delle coppie non sposate. Una sciocchezza puramente simbolica, è evidente, visto e considerato che non può essere certamente una LEGGE a dovermi ricordare di essere fedele (tant’è che 3 matrimoni su 4 portano corna) ma cavalcata, tirata per i capelli e alla fine raggiunta dal NuovoCentroDestra. Le unioni nate dal DDL Cirinnà saranno quindi incivili dal punto di vista dell’amore, perché dichiaratamente fondate sul troieggio, tra ipotetici menage a trois, mignotte e scambi di coppia.
Vero è che “entro la fine di questa legislatura”, parola del capogruppo Pd al Senato Luigi Zanda, la stepchild adoption verrà introdotta in un ddl sulle adozioni che dovrà avere “una corsia preferenziale” tanto alla Camera quanto al Senato, ma la porcata ALFANO va di fatto a marchiare un DDL che vede esultare solo Premier e parte della maggioranza.
Una legge attesa 30 anni che avrebbe dovuto riempire piazze di arcobaleni e gioia, come tutti noi ci auguravamo, suscitando invece contestazioni fuori dal Senato e manifestazioni nazionali pronte ad esplodere tra poco più di una settimana.
Perché il 5 marzo, a Piazza del Popolo, non sarà propriamente una festa.
Caro Renzi, cara Cirinnà, cari partiti che in 10 giorni avete disossato una legge già di suo pelle ed ossa (perché siete TUTTI colpevoli), domandatevi il perché.
E traetene le vostre conclusioni.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Boh! 25 Febbraio 2016 at 23:03

    Io della disoccupazione invece devo ringraziare il PD, ahhhh pensa un pò!

  • Fulu 25 Febbraio 2016 at 11:35

    Esattamente, come confermano anche i giuristi di Articolo29.it con l’articolo 5 la procedura sarebbe stata la stessa, quello che manca è il “riconoscimento pubblico”, ma le garanzie e le tutele per le nostre famiglie sono le stesse.

    http://www.articolo29.it/2016/cosa-ce-nella-legge-sulle-unioni-civili-una-prima-guida/

    Anche per quanto riguarda la fedeltà non riscontrano nessun problema, anzi auspicano che venga tolta anche nel matrimonio.

  • Francesco 25 Febbraio 2016 at 8:15

    Bella cagata: siamo ridotti a prenderci (ma anche no, che se le tengano pure) le briciole di quella mezza sega politica di Alfano, il che la dice lunga di chi sia veramente Renzi, e di come sia messa l’italia. Uno schifo.

  • Al 25 Febbraio 2016 at 7:31

    E mó arriva che ho appena fatto la nuova assicurazione della macchina e non ho potuto ereditare la classe di merito del mio compagno non rientrando nello stato di famiglia! Mortacci loro, mi costa 300 euro in più! So che é una banalità ma questo è un piccolo esempio di come cambia la vita quotidiana.

  • subterlabentia 25 Febbraio 2016 at 4:58

    L’obbligo di fedeltà è fondamentale nei casi di addebito della separazione: le conseguenze economiche sono rilevanti. Che non ci sia, mi piace. È un principio che serve a monetizzare quando il rapporto è già in fase patologica. Che Alfano avesse in testa altro di più diffamante, possibile: eterogenesi dei fini.

  • DuPalle 25 Febbraio 2016 at 1:41

    vi meritate questa legge imbarazzante e umiliante voi che avere creduto a Renzi e al PD. godetevela.

  • LatinaGaia 25 Febbraio 2016 at 0:58

    Si di non aver votato il canguro dichiarato inammisibile….

  • Marcel P. 25 Febbraio 2016 at 0:10

    Di questa bella legge bisogna ringraziare il M5S.

  • XxdanyxX 24 Febbraio 2016 at 23:41

    se ci fosse stata la maggioranza con il M5S tutto questo credo non sarebbe successo, anche se è tardi ormai per fare certi discorsi…

  • Philo 24 Febbraio 2016 at 23:32

    Si ma non vi va mai bene niente cazzo! É vero, pure a me l’aver tolto l’obbligo di fedeltà fa storcere il naso, ma é comunque una vittoria! O preferivate altri mesi e forse anni senza diritti?

  • vinz 24 Febbraio 2016 at 23:01

    sono confuso: io sapevo che anche con l’articolo 5 era previsto comunque il parere del giudice….no?

  • itchy 24 Febbraio 2016 at 22:15

    Secondo me non c’è nulla da gioire in questo ddl porcata.
    Facciamo due conti: Io ho un compagno di cui sono innamorato ed ho la possibilità di unirmi civilmente con lui; corro il rischio però che questi un giorno decida di cornificarmi giorno e notte e che io non possa neanche chiedere il divorzio perchè altrimenti sarò costretto a pagargli gli alimenti per tutta la vita (ovvero cornuto e mazziato!).
    Secondo voi io mi unirò civilmente a lui?
    A me questa sembra la classica polpetta avvelenata lanciata da Alfano per far saltare in aria e svuotare l’intero ddl!

  • DrApocalypse 24 Febbraio 2016 at 22:03

    Assistenza in caso di malattia? SI’.
    Eredità? SI’.
    Serve a considerarci FAMIGLIA, anche per legge. Ma cmq discriminata rispetto alle famiglie di ‘serie a’. Leggi famiglie eterosessuali.

  • Fulu 24 Febbraio 2016 at 21:39

    Mi sono letto tutto il maxiemendamento:

    la stepchild c’è! Non è normata con l’articolo 5, ma viene detto che i giudici devono applicarla anche per chi è unito civilmente, anche perchè le unioni civili sono “vita familiare”. Questo significa che alle Famiglia Arcobaleno basterà ricorrere al giudice e questo dovrà dare il permesso all’adozione del figlio del partner. Certo, non c’è l’automatismo che garantiva l’articolo 5, ma questo testo non lascia le nostre famiglie prive di alcuna tutela, anzi.

    L’altra unica differenza rispetto al Ddl Cirinnà è questa: nel articolo 3 c’era scritto: “dall’unione civile deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale e alla coabitazione”. Ora invece si legge: “dall’unione civile deriva l’obbligo reciproco all’assistenza morale e materiale e alla coabitazione”. In pratica è sparita una parola: “fedeltà”, il resto è rimasto uguale. Ora, la cosa è veramente odiosa perchè sottintende che i gay siano infedeli, ma alla fine non intacca nulla (all’inizio sembrava che potessero esserci problemi in caso di divorzio, ma non dovrebbe essere così).

    In pratica questo E’ il testo Cirinnà, non c’è l’articolo 5 ma comunque garantisce ed estende a tutti la stepchild, non c’è la parola “fedeltà”, ma quella basta inserirla nella nostra quotidianità vita di coppia, il resto è IDENTICO. Il temuto compromesso al ribasso possiamo dire che non c’è stato (e ancora faccio fatica a crederci),

  • B. 24 Febbraio 2016 at 21:32

    Ma sai quanto possa fregare a loro?
    Zero.

  • Lady_Baracross 24 Febbraio 2016 at 21:19

    Come…?
    Niente Step Child adoption?
    Niente obbligo di fedeltà?
    Ma davvero?

    Tutta colpa del M5S che, come al solito, ha fatto il voltaspalle e si è alleato con NCD, sottostando alle richieste di un partito che rappresenta lo 0,nulla% in parlamento…questi grillini volevano solo approvare la legge a qualunque costo giusto per mantenere la coalizione di governo, continuare a governare e poter twittare “Ecco la legge, ora non rompete il cazzo”.
    Questo maxiemendamento è arrivato veloce veloce, quasi come se fosse pronto da chissà quando…
    Scusate…
    Dalla regia mi dicono che è stato il PD ha fare tutto questo, non dal M5S…questi grillini, riescono anche a distorcere la stampa…
    W il partito della nazione
    Ora(l) pro nobis
    Amen

  • chiaaa 24 Febbraio 2016 at 21:12

    Qualcuno mi spiega fondamentalmente questa legge cosa sancisce? Se io mi unisco civilmente con una persona ho il diritto di reversibilità della pensione, ok, mi sembra una cosa giusta. Immagino quindi anche priorità sull’eredità, GIUSTO?

    Assistenza in caso di malattia, poiché risulto nella stessa unità di famiglia?

    Non capisco molto. A cosa serve sta unione civile, me lo spiegate?

  • LatinaGaia 24 Febbraio 2016 at 21:05

    Una vittoria spogliata della sua dignità.
    CHE AMAREZZA……