#UnioniCivili, via al maxiemendamento senza stepchild ma arriva DDL ad hoc sulle adozioni

Condividi

160141385-d7f7e9ee-9d0d-4120-9ad9-f85b5a372502

L’assemblea del Pd ha deciso.
La stepchild adoption saluta il Ddl Cirinnà causa accordo di Governo con l’NCD di Alfano.
Questo significa che entro il weekend il Senato approverà con voto di fiducia le unioni civili all’italiana, per poi sbarcare alla Camera ‘il prima possibile’. Parola di Matteo Renzi.
Ma la stepchild adoption, sacrificata sull’altare del doppiogiochismo politico, rientrerà dalla finestra grazie ad un ddl ad hoc che rivedrà completamente la normativa sulle adozioni.
A rivelarlo il capogruppo PD al Senato Luigi Zanda, secondo cuo il DDL in questione è già completo e verrà a breve depositato a Montecitorio. Tra le norme contemplate il diritto all’adozione da parte dei single e, per l’appunto, l’adozione del figlio del partner in una coppia gay. Un DDL che riguarderà tutti, in poche parole, ‘etero’ compresi.
Il senatore Pd Francesco Verducci, esponente dei giovani turchi, ha annunciato che presenterà una mozione che impegni il governo in tal senso. Una promessa a tutti gli effetti, in conclusione, per quella che è così diventata una partita doppia.
Da una parte le unioni civili che l’Europa stessa ci chiede, da approvare con FIDUCIA e voto contrario dei 5 Stelle (Di Maio l’ha già annunciato, dopo aver sfidato Renzi solo 4 giorni fa a proporla), e dall’altra il ritorno della stepchild adoption in un pacchetto normatico ad hoc (magari di tipo parlamentare, evitando così l’inserimento di Alfano) che contempli l’intero sistema adozioni.
Ad oggi, senza cedere a gratuiti isterismi, questa è la meno rischiosa e più sensata ipotesi su piazza.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Shkval 24 Febbraio 2016 at 11:47

    Per quelli costituzionali non serve quorum ma solo che gli italiani vadano alle urne e che decidano con un minimo di senno. Se ci sarà mobilitazione probabilmente fallirà. In ogni caso le discussioni sul tema faranno presto sparire dall’agenda il provvedimento delle adozioni.

  • lorsi 24 Febbraio 2016 at 11:42

    Tra cattodem, grillini e centrodestra ultra cattolico… ma dove puoi andare?
    Va bene così.
    Quanto alla omogenitorialità… beh, non è giusto parlare solo di stepchild adoption.
    Quella è una forma di adozione valida quasi esclusivamente per quelle coppie gay ricche che possono permettersi di avere un figlio col sistema “utero in affitto”. Una pratica che costa moltissimo.
    Coppie giovani e/o con poche risorse non possono certo permettersi di avere figli così.
    Quindi una legge che in modo + ampio regoli le adozioni in generale e gli affido a sigles e coppie gay è assolutamente necessaria.
    Ovviamente la faranno in un’altra legislatura e con altre maggioranze politiche (tra due anni al + tardi si vota).
    Vado controcorrente lo so, ma non mi rammarico di certo se le coppie ricche dovranno aspettare un po’ per avere l’adozione per il partner.
    Personalmente io volevo una legge sulle unioni gay.
    E se arriva faccio festa.

  • Lubamba Redenta 23 Febbraio 2016 at 21:51

    quante volte dovrai essere deluso dal pd ancora?

  • myname 23 Febbraio 2016 at 21:02

    “(sempre che gli italiani vadano a votare)”… fammi capire: intendi dire che serve un quorum per il referendum?

  • myname 23 Febbraio 2016 at 21:01

    “il ritorno della stepchild adoption in un pacchetto normatico ad hoc
    (magari di tipo parlamentare, evitando così l’inserimento di Alfano) che
    contempli l’intero sistema adozioni.”
    ehm… guarda che il DDL Cirinnà era di tipo parlamentare! per approvare una legge con il bicameralismo perfetto attualmente vigente serve una maggioranza parlamentare in entrambe le Camere, cosa che il PD e una ipotetica coalizione di centro-sinistra attualmente non dispongono. per cui o si torna all’appoggio dei cinque stelle o serve ancora Alfano.

  • Josh Bast 23 Febbraio 2016 at 20:47

    Per un semplice motivo, perchè qua si parla di un unico emendamento ad una legge. Per cui un emendamento parlamentare che con il numero dei 5S come dicono loro sono a favore passerebbe tranquillamente.

  • avanti 23 Febbraio 2016 at 19:47

    Fidarsi di Renzi e Stare Sereni!!!

  • Alessio 23 Febbraio 2016 at 19:38

    Una domanda… Ma cosa fa pensare a quelli del PD che – domani o fra un anno – un ddl apposito sulle adozioni con dentro ANCHE la stepchild abbia i numeri per passare? Non sommergerebbero anche quello di emendamenti e compagnia cantanti? Cosa cambierebbe?

  • Mr.Matto 23 Febbraio 2016 at 19:32

    Quanti articoli per niente, tanto questo balletto era prevedibile. E sta finendo anche meglio del previsto, date le forze in campo. C’è anche molto da discutere sulle associazioni lgbt, visto i risultati ottenuti in 30 anni, ma quello dopo, per carità.

  • antipapa 23 Febbraio 2016 at 18:27

    Maddechèèèèè???? Anna Finocchiaro ha detto a una giornalista che probabilmente entro questa legislatura non verrà approvata nessuna legge sulle adozioni!!
    Schifo e vergognaaaaaa!!

  • Shkval 23 Febbraio 2016 at 18:25

    Ad oggi questo è il contentino ridicolo all’italiana. Le unioni civili forse passeranno, il governo prenderà un bella batosta dal referendum (sempre che gli italiani vadano a votare), nuove elezioni quasi sicuramente nel 2017 e nel frattempo tutti si saranno dimenticati della proposta di legge in qualche faldone delle Camere italiane. L’eterno riposo dona loro o signore…

  • LatinaGaia 23 Febbraio 2016 at 18:20

    gratuiti isterismi….. ipotesi meno rischiosa e più sensata…
    beccatevi sta legge:

    Alfano alza il tiro: “Altri aspetti da ritoccare sul simil-matrimonio” – Uscito vincitore dopo l’accordo con Renzi sullo stralcio dell’adozione del figlio del partner, Angelino Alfano siede al tavolo delle trattative e cerca di far sentire agli alleati di governo il proprio peso. Sul testo delle unioni civili “sta prevalendo il buonsenso – ha detto il ministro dell’Interno e leader di Ncd a margine di una conferenza stampa al Viminale – ci sono alcuni aspetti da ritoccare sul simil-matrimonio, ma siamo su una strada positiva e dobbiamo lavorare nelle prossime ore per capire se arriveremo a destinazione”. Quali sono gli altri aspetti da ritoccare? Ad esempio quello della reversibilità delle pensioni che, scrivono La Stampa e il Corriere della Sera, ad Alfano non piace. Fino a questo momento il Pd ha considerato irrinunciabile mantenere per i componenti della coppia che stipula l’unione civile almeno la possibilità di ricevere l’assegno previdenziale del compagno. Lunedì, poi, in un’intervista al Corriere, Alfano chiedeva lo stralcio dell’equiparazione delle unioni al matrimonio: “Chiediamo l’abolizione dell’equiparazione: un conto sono le unioni civili, un conto è il matrimonio“.

  • Josh Bast 23 Febbraio 2016 at 18:14

    Anche perchè finalmente ripensare l’adozione per i single è una cosa ottima.