La Genesi e Giacobbe, ovvero quando l’utero in affitto arriva dalla BIBBIA

Condividi

12705205_815207368612921_8908845502469905715_n-1

E poi vengono a rompere i coglioni a noi sulla stepchild adotpion, che NULLA ha a che vedere con la maternità surrogata, vietatissima in Italia ma assai in uso nelle ‘sacre scritture’.

Schermata 2016-02-19 alle 15.42.56

Autore

Articoli correlati

Comments

  • trainwreck 20 Febbraio 2016 at 14:23

    Anche quella di Maria è di fatto una gestazione per altri, Gesù è unigenito figlio di Dio

  • Gineè 20 Febbraio 2016 at 11:30

    beh anche Abramo qualche capitolo prima…

  • Morrowind 19 Febbraio 2016 at 22:58

    Anche Sara, la moglie di Abramo, approvava l’utero in affitto:

    GENESI – 16

    1Sarài, moglie di Abram, non gli aveva dato figli. Avendo però una schiava egiziana chiamata Agar, 2Sarài disse ad Abram: «Ecco, il Signore mi ha impedito di aver prole; unisciti alla mia schiava: forse da lei potrò avere figli». Abram ascoltò l’invito di Sarài. 3Così, al termine di dieci anni da quando Abram abitava nella terra di Canaan, Sarài, moglie di Abram, prese Agar l’Egiziana, sua schiava, e la diede in moglie ad Abram, suo marito. 4Egli si unì ad Agar, che restò incinta. Ma, quando essa si accorse di essere incinta, la sua padrona non contò più nulla per lei.

  • Gwen Stefano 19 Febbraio 2016 at 16:12

    Bel passo!