Nayyef Hrebid e Betu Allami, è amore gay tra un soldato iracheno ed uno ‘americano’

Condividi

iraqi-couple__1_of_1_-670x446

Nayyef Hrebid e Betu Allami si sono conosciuti nel lontano 2004, quando uno si trovava in qualità di soldato in un ospedale di Ramadi preso dai ribelli e l’altro, sempre in qualità di soldato, come interprete per i marines americani. Il primo soldato iracheno, il secondo in collaborazione con i marines statunitensi.
Dopo aver passato mesi l’uno al fianco dell’altro, tra i due è nato l’amore.
Nel 2009 Hrebid ha chiesto e ottenuto asilo politico negli Usa, visto e considerato che in Iraq essere gay è reato, ma ha dovuto abbandonare Allami, a cui il visto venne negato. I due si sono così ritrovati in Canada, dove si sono visti almeno una volta a settimana per 5 anni.
Due anni fa, a Vancouver, Navyef e Betu si sono sposati, proprio il giorno di San Valentino, ottenendo un anno dopo l’agognato visto di coppia per entrare negli Stati Uniti d’America.
L’estate scorsa, a Seattle, sono arrivate anche le nozze americane. Perché l’amore attecchisce ovunque, persino nel cuore della guerra irachena e tra soldati ‘nemici’.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Stefano Innominati 18 Febbraio 2016 at 6:58

    Ma che bello, veramente! Finalmente un fiore tra il letame dell’odio umano. Maledetta sia la guerra e soprattutto chi la vuole e ci manda gli altri. Siate felici per sempre ragazzi, non saprete mai quanto sincero è il mio augurio! Il morettone assomiglia ad un ragazzo che ho amato quando ero in Marina, più di trent’anni fa. Se lo rivedessi adesso forse gli assomiglierebbe ancor di più.